17 ottobre 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Per argomento
 
Ordine cronologico
 
>Cassazione
 
>2018
>2017
>2016
>2015
>2014
>2013
>2012
>2011
>2010
>2009
 
 
>2008
>2007
>2006
>2005
>2004
>2003
>2002
 
>Consiglio di Stato
 
>Corte di Assise
 
>Tribunali
 
>Corte costituzionale
 
>Corte Europea
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1909336
 
 
 
Utenti online:
12
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
REPERTORIO DELLE SENTENZE  |  ORDINE CRONOLOGICO  |  CASSAZIONE  |  2009 
 
 
 
Sentenza Cassazione (168): Sulle singole responsabilità del datore di lavoro, del dirigente e del preposto - Penale, Sez. IV - Sentenza n. 46769 del 4 dicembre 2009
Il datore di lavoro, il dirigente ed il preposto sono, nell’ambito delle proprie competenze, destinatari degli obblighi di sicurezza sul lavoro e sono tenuti ad attivarsi per eliminare i pericoli che possono minare la incolumita’ dei lavoratori.
 
   
 
Sentenza Cassazione (167): Sulla responsabilità del datore di lavoro in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Penale Sez. IV - Sentenza n. 45932 del 1 dicembre 2009

Le operazioni di disarmo di un solaio in un cantiere edile sono considerate operazioni di smontaggio di opere provvisionali e vanno svolte, secondo le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro, sotto la diretta sorveglianza di un preposto ai lavori.

 
   
 
Sentenza Cassazione (166): Sulla responsabilità del delegato, anche privo di fondi, nella pubblica amministrazione. Penale Sez. III - Sentenza n. 44890 del 20 novembre 2009

Assunta dalla Corte di Cassazione una posizione abbastanza rigorosa ed in un certo senso controcorrente in merito alla delega di funzioni in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

 
   
 
Sentenza Cassazione (165): Sulla responsabilità del datore di lavoro nei confronti di terzi estranei all’azienda. Penale Sez. IV - Sentenza n. 43966 del 17 novembre 2009

Il destinatario degli obblighi di prevenzione, se si ravvisa un nesso causale fra un infortunio ed una violazione di sicurezza, è garante non solo della incolumita’ dei prestatori di lavoro ma anche delle persone estranee all’ambito datoriale.

 
   
 
Sentenza Cassazione (164): Sull’adeguamento delle macchine ai RES suggeriti dal progresso tecnologico - Penale Sez. IV - Sentenza n. 43443 del 13 novembre 2009 (u. p. 14 ottobre 2009)

Una macchina benche’ munita di accorgimenti previsti dalla legge, validi in un momento storico, va adeguata con gli ulteriori e piu’ sofisticati presidi di sicurezza suggeriti dal progresso tecnologico per rendere la stessa sempre piu’ sicura.

 
   
 
Sentenza Cassazione (163): Sulla sicurezza delle macchine utilizzate durante l’attività lavorativa. Penale Sez. IV - Sentenza n. 42500 del 5 novembre 2009

Le misure di sicurezza delle macchine devono essere previste anche per evitare conseguenze connesse a comportamenti imprudenti dei lavoratori e per evitare  che una eccessiva loro confidenza possa produrre effetti lesivi della loro incolumità.

 
   
 
Sentenza Cassazione (162): Sulla responsabilità del datore di lavoro anche in presenza del coordinatore. Penale Sez. IV - Sentenza n. 42477 del 5 novembre 2009

La presenza in cantiere di un coordinatore per la sicurezza nominato dal committente non esonera i datori di lavoro delle imprese appaltatrici esecutrici dalla loro autonoma posizione di garanzia in merito al rispetto delle norme di sicurezza.

 
   
 
Sentenza Cassazione (161): Sulla responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro del socio di una s.n.c..Penale Sez. IV - Sentenza n. 41855 del 30 ottobre 2009

Il socio di una s.n.c. assume, al pari degli altri soci, una posizione di garanzia nei confronti dei lavoratori che prestano attivita’ lavorativa per conto della societa’ e risponde di un infortunio avvenuto per carenze di misure di sicurezza.

 
   
 
Sentenza Cassazione (160): Sulla responsabilità del dirigente. Penale Sez. IV - Sentenza n. 41823 del 30 ottobre 2009

Il dirigente di un ufficio tecnico comunale e’ tenuto, al fine di attuare la tutela antinfortunistica, ad impartire disposizioni tecniche e preventive ed a controllare costantemente le modalita’ operative dei lavoratori dipendenti.

 
   
 
Sentenza Cassazione (159): Sulla responsabilità del datore di lavoro per il colpo di sole ad un bracciante agricolo. Penale Sez. IV - Sentenza n. 38157 del 29 settembre 2009

Ritenuto responsabile dalla Corte di Cassazione un datore di lavoro per non aver valutato il rischio di esposizione al calore e per non aver verificato preventivamente la idoneita’ di un bracciante agricolo deceduto a causa di un colpo di sole.

 
   
 
Sentenza Cassazione (158): Sulla applicazione delle norme di sicurezza sul lavoro a persone estranee all’azienda - Penale Sez. IV - Sentenza n. 37840 del 25 settembre 2009

Le disposizioni antinfortunistiche devono essere considerate emanate nell’interesse anche di persone occasionalmente presenti nell’ambiente di lavoro ed a prescindere dal rapporto di dipendenza con il titolare dell’impresa.

 
   
 
Sentenza Cassazione (157): Sulla responsabilità del datore di lavoro acquirente di una macchina marcata CE. Penale Sez. IV - Sentenza n. 36889 del 22 settembre 2009

La marcatura “CE” di conformita’ serve a rendere leciti la produzione ed il commercio delle macchine e ad attestare la loro rispondenza ai requisiti essenziali di sicurezza ma non esonerano il datore di lavoro dal rispetto delle norme di prevenzione.

 
   
 
Sentenza Cassazione (156): Sulla responsabilità del datore di lavoro. Penale Sez. IV - Sentenza n. 36878 del 22 settembre 2009

Nella posizione di garanzia del datore di lavoro può rientrare anche colui che, secondo un principio di effettività, riveste la figura di datore di lavoro di fatto.

 
   
 
Sentenza Cassazione (155): Sulla responsabilità del committente e del responsabile dei lavori nei cantieri edili. Penale Sez. IV - Sentenza n. 36869 del 22 settembre 2009

Nei cantieri il committente è esonerato dalle responsabilità esclusivamente se ha provveduto non solo a nominare un responsabile dei lavori ma anche a conferire allo stesso una delega per gli adempimenti richiesti dalle norme antinfortunistiche.

 
   
 
Sentenza Cassazione (154): Sulla cooperazione, sul coordinamento e la redazione del DUVRI negli appalti interni. Penale Sez. IV - Sentenza n. 36857 del 22 settembre 2009

Ai fini della applicazione negli “appalti interni”  delle norme di sicurezza sul lavoro non può considerarsi specifico il rischio di tipo generico e riconoscibile facilmente da chiunque indipendentemente dal possesso di particolari competenze.

 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 43       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it