21 maggio 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 

Accessi:
1834023
 
 
 
Utenti online:
1
 
 
___SEGUICI SU TWITTER___
 
  SEGUICI    SU   TWITTER
 
NON RICEVI LA NEWSLETTER?
 
Se sei iscritto e non ricevi la newsletter o se hai cambiato indirizzo  rinnova qui l'iscrizione
 
CONSULTA LA BANCA DATI
 
Quesiti
Sentenze
Approfondimenti
Linee Guida
Norme e Prassi

Per le modalità e le condizioni di accesso clicca
 qui
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (484): sull'obbligo della nomina del medico competente e sui lavoratori da sottoporre a sorveglianza sanitaria.
 

In merito alla sorveglianza sanitaria negli ambienti di lavoro esiste un obbligo legislativo ineludibile verso la nomina del Medico Competente in qualsivoglia attività o è conseguente alla valutazione dei rischi presenti e valutati? Se tra i dipendenti vi sono alcuni che non sono esposti a rischi specifici mentre altri sono soggetti ad esempio alla mmc è giusto sottoporre a sorveglianza sanitaria solo questi ultimi e non i primi?
 Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito al  quale si dà riscontro è analogo a quello riportato nella rubrica dei Quesiti sull’applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 di questo stesso sito e individuato con il n. 483 ed è finalizzato a conoscere se l’obbligo di nominare il medico competente sussiste sempre per tutte le aziende o se tale nomina è legata all’esito della valutazione dei rischi e alla presenza nell’azienda stessa di lavoratori da sottoporre a sorveglianza sanitaria e a conoscere altresì ...................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (483): sull'obbligo della nomina del medico competente.
 

Sono il RSPP di una azienda che ha alle dipendenze 11 agenti di commercio. La rappresentanza riguarda strumenti e accessori  per macchine utensili (punte da trapano, fresaggio, ecc). Le mansioni degli agenti sono quelle classiche: guida di automezzo di proprietà aziendale per raggiungere i potenziali clienti, colloquio con gli uffici acquisti, acquisizione ordini. Qualche volta fanno anche assistenza tecnica presso le officine dei clienti.  Vorrei sapere il suo parere sulla obbligatorietà di nominare il medico competente.
 Risposta a cura di G. Porreca
      L’argomento della nomina del medico competente è molto dibattuto ed è stato al centro anche di un’ampia discussione avviata a suo tempo a seguito di un approfondimento elaborato dallo scrivente sul tema nonché della risposta che lo scrivente stesso ha fornita ad alcuni analoghi quesiti sull’argomento (quesiti n. 3 e 80 di questa stessa rubrica) ed anche oggetto di forum e commenti riportati su principali siti in materia di salute e sicurezza sul lavooro. La definizione del medico competente è contenuta ...................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Sentenza Cassazione (545): sulla posizione di garanzia di due codatori di lavoro per l'infortunio occorso a un dipendente - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Come si individua la posizione di garanzia in materia di sicurezza e quindi la responsabilità di due datori di lavoro "equiordinati" di un'impresa per l'infortunio occorso a un lavoratore dipendente della stessa? Ha risposto a questa domanda la Corte di Cassazione in una recente sentenza. Il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Incontro sito Di Diritto Bari 22 maggio 2018.

Nell’ambito degli eventi organizzati dal sito Di Diritto di Bari, Avvocati e Consulenti in rete, si svolgerà a Bari il 22/5/2018 a partire dalle ore 19.00 presso la sala foyer dell’ANCHE CINEMA in Corso Italia n. 112 un incontro sul tema “Banche, anatocismo e usura”. L'incontro sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook dell'evento.

 
 
 
Sentenza Cassazione (544): sul diritto del DdL di farsi assistere da un difensore durante un'ispezione dell'organo di vigilanza - Sezione III penale - Commento a cura di G. Porreca.

Gli atti compilati dagli ispettori dell’organo di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro nel corso delle loro ispezioni necessitano della nomina del difensore di fiducia  per il destinatario? Ha risposto a questa domanda la suprema Corte di Cassazione penale in una recente sentenza.

 

 
 
 
Siamo a dieci anni dall'entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2008. Quali coordinatori devono avere completato il loro aggiornamento?

Siamo a dieci anni dall'entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2008 e la domanda che ricorre è: per quali coordinatori nei cantieri edili è in scadenza il quinquennio entro il quale devono essersi aggiornati? Sul tema si ripropone la lettura dei quesiti 325 e 276  della "Rubrica dei quesiti sull'applicazione del D. Lgs. n. 81/2008"

 
 
 
Dieci anni dall'entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2008. Convegno Nazionale AiFOS a Roma il 15/5/2018.

L'AiFOS, in occasione dei dieci anni dall'entrata in vigore del D. Lgs. n. 81/2008, organizza sul tema e sulle prospettive che si profilano un Convegno Nazionale che si svolgerà a Roma martedì 15 maggio 2018 dalle ore 9.30 alle ore 13.00 presso la Sala del Parlamentino del CNEL. Parteciperà al Convegno l'ing. Porreca.

 

 
 
 
Sentenza Cassazione (543): sull'obbligo da parte del committente di verificare l'operato dei coordinatori - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Il committente, ai sensi dell''art. 93 del D. Lgs. n. 81/2008, è tenuto a verificare che il CSP abbia redatto il PSC ma come deve ottemperare in pratica a tale adempimento? Deve entrare nel merito del documento? Fornito dalla Cassazione in una recente sentenza un utile indirizzo sull'argomento. Il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Incontri organizzati dal Sito Di Diritto Bari maggio-dicembre 2018.

Il sito Di Diritto di Bari, Avvocati e Consulenti in rete, ha organizzato una serie di incontri che si svolgeranno a Bari nel periodo maggio-dicembre 2018 nella sala foyer dell’ANCHE CINEMA  a partire dalle ore 19.00. Fra i relatori l'ing. Porreca che interverrà nell'incontro del 12/6/2018 sul tema del "Condominio degli edifici".

 
 
 
Corso Lisa Servizi sulla sicurezza delle macchine e sulla direttiva macchine Zelarino (Ve) 28 e 29 maggio 2018.

Organizzato da Lisa Servizi un Corso della durata di 16 ore su “La sicurezza delle macchine e la direttiva macchine” che si svolgerà a Zelarino (Ve) nei giorni 28 e 29 maggio 2018. Il Corso è valido per l'aggiornamento di RSPP/ASPP e CSE/CSP. Responsabile del progetto l'ing. Riccardo Borghetto e docente l'ing. Ugo Fonzar.

 
 
 
Curato dall'Inail un opuscolo sulla qualità dell'aria nelle abitazioni domestiche.

Pubblicato dall'Inail un opuscolo sulla qualità dell'aria nelle abitazioni domestiche e in particolare sui composti organici volatili (COV) che comprendono sostanze che possono provocare effetti avversi sulla salute delle persone, sia a breve che a lungo termine, come ad esempio i prodotti per la pulizia e disinfezione della casa.

 
 
 
Incontro Tecnico TuttoNormel Bari 22.05.2018.

TuttoNormel, in collaborazione con il Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, organizza un Incontro Tecnico che si svolgerà a Bari il 22 maggio 2018 presso il Nicolaus Hotel. La partecipazione all'Incontro dà diritto ai crediti formativi per i Periti Industriali e per gli Ingegneri.

 
 
 
Seminario Unpli Proloco Basilicata Ingest Bernalda (Mt) 12 maggio 2018.

La PRO LOCO Basilicata, l’UNPLI e l’INGEST organizzano un Seminario in materia di sicurezza per Dirigenti e Volontari PRO LOCO sul tema “Come progettare e organizzare eventi con presenza di pubblico” che si svolgerà a Bernalda (Mt) il 12 maggio 2018 a partire dalle ore 9.00 presso l’auditorium Comunale.

 
 
 
Sentenza Cassazione (543): sull'obbligo da parte del committente di verificare l'operato dei coordinatori - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Il committente, ai sensi dell''art. 93 del D. Lgs. n. 81/2008, è tenuto a verificare che il CSP abbia redatto il PSC ma come deve ottemperare in pratica a tale adempimento? Deve entrare nel merito del documento? Fornito dalla Cassazione in una recente sentenza un utile indirizzo sull'argomento. Il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Dalle statistiche: i quesiti della Banca Dati più letti negli ultimi mesi e le risposte a cura di G. Porreca.

Si segnalano i quesiti della Banca Dati più letti degli ultimi mesi. Riguardano la formazione del delegato del datore di lavoro, la verifica dell'idoneità tecnico-professionale di un'impresa di pulizie, la formazione di un lavoratore trasferito ad altra azienda, i formatori di particolari attrezzature di lavoro e la nomina del medico competente.


 
 
 
Sentenza Cassazione (542): Sulla possibilità di trasferire gli obblighi di sicurezza dal datore di lavoro al preposto - Sezione VII penale - Commento a cura di G. Porreca.

La presenza in cantiere di un preposto regolarmente incaricato può escludere la responsabilità del datore di lavoro per l'infortunio occorso a un lavoratore e con il verificarsi di quali condizioni? La Corte di Cassazione nel decidere su di un ricorso si è recentemente espressa in merito. Il commento a cura di G. Porreca

 
 
 
Convegno Nazionale AiFOS sui 10 anni del D. Lgs. n. 81/2008 Roma 15 maggio 2018.

L'AiFOS, Associazione Italiana Formatori e Operatori della Sicurezza, organizza un Convegno di studio e di approfondimento sul tema "D. Lgs. n. 81/2008. A dieci anni dall’entrata in vigore, quali prospettive?" che si svolgerà a Roma martedì 15 maggio 2018 dalle ore 9.30 alle ore 13.00 presso la Sala del Parlamentino del CNEL.

 
 
 
E’ in previsione un aggiornamento della normativa antincendio per i condomini.

Approvata dai Vigili del Fuoco la bozza di una nuova regola tecnica che integrerà il DM  246/1987 sulle "Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione", Sono previste norme antincendio  più rigorose e variabili a seconda dell'altezza degli edifici stessi. Saranno emanate con apposito Decreto del Ministero dell'interno.

 
 
 
Sicurezza sul lavoro: è necessaria una maggiore collaborazione fra il Ministero del Lavoro e le Regioni.

Evidenziata in un incontro svoltosi fra il Ministro del Lavoro, esponenti della Conferenza delle Regioni e rappresentanti dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro, dell'INAIL e dell'INPS la necessità di una più stretta collaborazione tra Istituzioni nazionali e Regioni per migliorare l’efficacia delle attività in tema di salute e sicurezza sui lavoro.

 
 
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 aggiornato ai successivi decreti modificativi e applicativi.
 
     Consulta
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (472): sull'obbligo di formare in materia di salute e sicurezza sul lavoro il soggetto delegato delle funzioni ex D. Lgs. n. 81/2008 a cura di G. Porreca.
 

In una azienda con un RSPP esterno il datore di lavoro è tenuto a formare in materia di salute e sicurezza sul lavoro il delegato ex art. 16 del D. Lgs. n. 81/2008 facendolo frequentare il corso di 16 ore per dirigenti previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011? 
Risposta a cura di G. Porreca
       Il quesito formulato dal lettore, finalizzato a conoscere se il soggetto al quale il datore di lavoro ha conferito una delega di funzioni ai sensi dell’art. 16 del D. Lgs. n. 81/2008 deve essere formato in materia di salute e sicurezza su lavoro seguendo in particolare le indicazioni fornite dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 sulla formazione dei dirigenti, è strettamente collegato al quesito n. 267 pubblicato nella rubrica dei Quesiti sulla applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 di questo stesso sito e riguardante...................

 
Sentenza Cassazione (534): sulla non responsabilità del CSE e del datore di lavoro di una grossa impresa per l'infortunio di un lavoratore - Sezione IV penale - Sentenza n. 48963 del 25/10/2017.
 

Rispondono per l'infortunio sul lavoro accaduto in un cantiere il CSE anche se ha provveduto correttamente  a verificarne l'attuazione del PSC e il datore di lavoro anche se gestisce numerosi cantieri e ha provveduto alla regolare  organizzazione della sicurezza? La risposta in una recente sentenza della Cassazione. Il commento di G. Porreca

 
Sentenza Cassazione (501): sulle visite in cantiere del coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione - Sezione III penale - Sentenza n. 19970 del 27 aprile 2017.
 

Il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione deve recarsi in cantiere nella fase iniziale dei lavori al fine di verificare la rispondenza della sua organizzazione con le soluzioni progettuali previste nel piano di sicurezza e coordinamento.

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it