30 agosto 2016

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum vitae
 

Accessi:
1490567
 
 
 
Utenti online:
18
 
 
CONVEGNO PORRECA AIAS SILEAISFORP Bari 12/9/2016
 

Organizzato dal sito porreca.it, con la collaborazione di Aias e Consorzio Silea Isforp, si svolgerà a Bari lunedì 12/9/2016 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 presso la Fiera del Levante nella Sala 1 del Nuovo Centro Congressi un Convegno sul tema “Formazione, Giurisprudenza, Appalti Pubblici e Antincendio. Novità e aggiornamento tecncio-normativo". Relatori Gerardo Porreca, Fulvio Longo, Francesco Paolo Sisto, Giuseppe Paradies, Daniele Longo e Giorgio Cucurachi.
Presentazione e Programma

 
CONSULTA LA BANCA DATI
 
Quesiti
Sentenze
Approfondimenti
Linee Guida
Norme e Prassi

Per le modalità e le condizioni di accesso clicca
 qui
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (423): sul rilascio dell'attestato di formazione dei lavoratori in materia di sicurezza sul lavoro a cura di G. Porreca.
 

Può il responsabile del servizio di prevenzione e protezione di un’azienda, ai fini dell’applicazione dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, formare i lavoratori dipendenti dell’azienda stessa e rilasciare direttamente ad essi un attestato della formazione impartita e dell’effettuazione della verifica di apprendimento? 
Risposta a cura di G. Porreca
     Per rispondere al quesito formulato dal lettore finalizzato a conoscere se il responsabile del servizio di prevenzione e protezione operante presso un’azienda può formare o meno in materia di salute e sicurezza sul lavoro i lavoratori dipendenti dell’azienda medesima e se può, inoltre, rilasciare direttamente agli stessi un attestato relativo alla formazione impartita ed alla effettuazione della verifica di apprendimento, necessaria perché tale formazione sia considerata valida, occorre rileggere con attenzione le indicazioni fornite in merito,.................

 
Sentenza Cassazione (457): su quando deve considerarsi concluso un cantiere edile - Sezione IV penale - Sentenza n. 19208 del 9 maggio 2016.
 

Spesso ci si chiede e ci si è chiesti, facendo riferimento all'attività del coordinatore per l'esecuzione nei cantieri temporanei o mobili, su quando si deve intendere concluso il cantiere e quindi quando cessa l'attività del CSE. In una recente sentenza il parere della Corte di Cassazione in merito. Il commento di G. Porreca.

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Quesito D. Lgs. 81/08 (425): sull'entrata in vigore dell'obbligo di abilitazione degli operatori di macchine agricole a cura di G. Porreca.

E’ applicabile, chiede un lettore, il differimento dell’applicazione dell’obbligo di abilitazione ex Accordo Stato-Regioni del 22/2/2012 a un operatore addetto alla conduzione di una macchina movimento terra o di una pala caricatrice frontale o di un carrello elevatore se questa viene utilizzata nell'ambito agricolo? La risposta a cura di G. Porreca

 
 
 
Approvate nuove norme tecniche di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico-alberghiere.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 23/8/2016 il Decreto del Ministero dell’Interno 9/8/2016 con il quale sono state approvate le norme tecniche di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico-alberghiere. il Decreto, che entra in vigore il 23/9/2016, si applica a tutte le strutture con oltre 25 posti letto.

 
 
 
Sentenza Cassazione (461e): sul comportamento del lavoratore infortunato come causa esclusiva del suo sinistro - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Quando il comportamento di un lavoratore che ha subito un infortunio sul lavoro è da ritenersi come causa esclusiva del sinistro che ha subito e interrompe il nesso di causalità fra un'omissione del datore di lavoro e l'evento lesivo? In una recente sentenza della Corte di Cassazione un chiarimento sui precetti del Codice Penale. Il commento di G. Porreca

 
 
 
Articolo di Lucio Simeone sui criteri di valutazione del rischio incendi nell'ambito scolastico.

Si segnala un articolo di Lucio Simeone nel quale l'autore, facendo riferimento alle disposizioni di cui al D.M. 10/3/1998 e al D.M. 26/8/1992, individua analiticamente e dettagliatamente i criteri di valutazione del rischio incendio per la redazione dei DVR e le misure di sicurezza antincendio da adottare nel caso degl edifici scolastici.

 
 
 
Pubblicata dall'Inail una Linea Guida sulla qualificazione del formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

L'Inail ha curata una pubblicazione dal titolo "La qualificazione del formatore alla salute e sicurezza sul lavoro tra idealizzazione e valutazione" nella quale sono riportati i risultati di una ricerca dalla stessa svolta in collaborazione con l'Università di Bergamo per  individuare un sistema di qualificazione di tale figura di formatore.

 
 
 
Pubblicato con Decreto Interministeriale dell'1/8/2016 un nuovo elenco delle aziende autorizzate ad effettuare lavori sotto tensione.

Pubblicato con Decreto Direttoriale dell'1/8/2016 del Ministero del Lavoro e del Ministero della Salute un nuovo elenco delle aziende autorizzate ad effettuare i lavori sotto tensione su impianti elettrici alimentati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000 V di cui all’articolo 82 comma 1 lettera c) del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i..

 
 
 
Linea Guida Inail sul rischio fisico nella bonifica dei siti industriali contaminati da radiazioni ionizzanti.

L’Inail ha elaborata una linea guida su "Il rischio fisico nel settore della bonifica dei siti industriali di origine non nucleare contaminati da radiazioni ionizzanti" con l'obiettivo di fornire le conoscenze fondamentali necessarie a garantire la sicurezza in tali tipi di attività lavorative e di evitare la dispersione e la contaminazione ambientale.

 
 
 
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19/8/2016 il nuovo Accordo Stato Regioni sulla formazione degli RSPP e ASPP.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19/8/2016 il nuovo Accordo Stato Regioni finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per gli RSPP e ASPP, ai sensi dell'articolo 32 del D. Lgs. 9/4/1008 n. 81 e s.m.i.. Secondo quanto indicato nello stesso l'Accordo entra in vigore il 3 settembre 2016.

 
 
 
Sentenza Cassazione (460e): sulla vigilanza da parte del datore di lavoro - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Nel caso della presenza di altri soggetti titolari della posizione di garanzia in merito alla salute e alla sicurezza dei lavoratori è tenuto comunque il datore di lavoro a vigilare sul modo con cui questi assolvono al proprio ruolo? La risposta e il perché in una recente sentenza della Corte di Cassazione. Il commento di G. Porreca.

 
 
 
Introdotte altre modifiche ed integrazioni al D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i..

Apportate con un D. Lgs. pubblicato sulla G. U. del 18/8/2016 altre modifiche ed integrazioni al D. Lgs. n. 81/2008. Riguardano le norme sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici (da 0 Hz a 300 GHz), così come definiti dall’articolo 207 dello stesso D. Lgs. Entrano in vigore il 2/9/2016.

 
 
 
Il parere di Cinzia Frascheri sull'Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 sulla formazione degli RSPP e ASPP.

Espresso da Cinzia Frascheri, giuslavorista e responsabile nazionale CISL salute e sicurezza sul lavoro, in un suo intervento il proprio parere sull'Accordo sulla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro raggiunto nell'ambito della Conferenza Stato Regioni e Province autonome nella seduta del 7/7/2016.

 
 
 
Elaborato dalla USL Toscana Centro un documento sul rischio da temperature elevate nei cantieri edili.

Elaborato dalla USL Toscana Centro un utile documento su un rischio proprio della stagione estiva e cioè sul rischio di esposizione a temperature elevate nello svolgimento delle attività lavorative nei cantieri edili. Illustrati nell'elaborato quali sono gli effetti del caldo sulla salute e le patologie associate alle alte temperature ambientali.

 
 
 
L'editoriale di G. Porreca: il disegno di legge Sacconi sulla semplificazione delle norme di sicurezza sul lavoro.

E ci risiamo con le semplificazioni delle disposizioni di legge in materia di salute e sicurezza sul lavoro. il Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi, ha depositato, un disegno di legge con il fine di riordinare e di semplificare il D. Lgs. n. 9/4/2008 n. 81. in un editoriale le considerazioni, le riflessioni e le criticità in merito di Gerardo Porreca.

 
 
 
Articolo di Pietro Ferrari sul Decreto Ministeriale 12 luglio 2016.

In un suo articolo Pietro Ferrari formula alcune proprie critiche osservazioni su alcuni punti del D.M. 27 Luglio 2016 con il quale sono stati modificati gli allegati 3A (Cartella Sanitaria e di rischio) e 3B (Informazioni relative ai dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria) del D. Lgs. 81/2008.

 
 
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 aggiornato a settembre 2015 con i decreti attuativi del Jobs Act
 
     Consulta
 
Sentenza Cassazione (434): sugli obblighi di vigilanza da parte del datore di lavoro diretto o a mezzo del preposto - Sezione IV penale - Sentenza n. 47742 del 2 dicembre 2015.
 

Al di là di una eventuale e imprevedibile negligenza, o imprudenza dei lavoratori nello svolgimento della loro mansione il datore di lavoro deve controllare personalmente o a mezzo dei preposti che le operazioni lavorative avvengano in sicurezza.

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (424): chiarimenti sul rilascio dell'attestato di formazione in materia di sicurezza sul lavoro a cura di G. Porreca.
 

Con riferimento alla risposta al quesito n. 423 relativo al rilascio dell’attestato di formazione dei lavoratori in materia di salute e di sicurezza sul lavoro e di superamento della verifica finale di apprendimento, quanto indicato nella risposta stessa è valido anche per la formazione dei dirigenti e dei preposti considerato che per tale formazione l’applicazione dell’Accordo del 21/12/2011 è facoltativa e non obbligatoria? 
Risposta a cura di G. Porreca
     Il lettore ha formulato un quesito che richiama alla memoria quanto è accaduto in occasione della elaborazione e della pubblicazione dell’Accordo sulla formazione dei lavoratori raggiunto nell’ambito della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome nella seduta del 21/12/2011. Secondo una impostazione originale della bozza dell’Accordo lo stesso, così come del resto indicato nella sua premessa, era destinato a disciplinare,,.................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it