21 ottobre 2017

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 

Accessi:
1724843
 
 
 
Utenti online:
3
 
 
NON RICEVI LA NEWSLETTER?
 
Se sei iscritto e non ricevi la newsletter o se hai cambiato indirizzo  rinnova qui l'iscrizione
 
CONSULTA LA BANCA DATI
 
Quesiti
Sentenze
Approfondimenti
Linee Guida
Norme e Prassi

Per le modalità e le condizioni di accesso clicca
 qui
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (437): sui requisiti che devono possedere i docenti per la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro a cura di G. Porreca.
 

A un RSPP che ha frequentato il proprio corso con i moduli A, B, C e che ha effettuato un'esperienza decennale nella sua attività presso studi professionali viene richiesto di tenere presso gli studi stessi alcuni corsi base e richiamo al personale. Sussistono delle normative che specificano se tale RSPP può effettuare docenze per la formazione generale e specifica dei lavoratori, per gli addetti antincendio, per il RSPP titolare e per il RLS?
Risposta a cura di G. Porreca
     Chiede sostanzialmente il lettore che ha formulato il quesito quali sono i requisiti che deve possedere un soggetto che vuole impartire docenze nei corsi di formazione per i lavoratori, nei corsi per la formazione dei lavoratori destinati all’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze , degli RLS e degli RSPP e di segnalare altresì quali sono le normative di riferimento per cui è l'occasione questa di fare il punto sulla situazione. Per rispondere al quesito occorre..................

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (465): sulla sorveglianza sanitaria ex D. Lgs. n. 81/2008.
 

In azienda ci sono due lavoratori che mettono in dubbio l'esito della idoneità con limitazioni rilasciata dal medico in occasione della visita periodica e vorrebbero essere sottoposti a una nuova visita. Come si deve comportare l’azienda in questo caso? C'è un riferimento legislativo in merito?

Risposta a cura di G. Porreca
       Il lettore segnala nel quesito il caso di due lavoratori dipendenti dalla propria azienda che mettono in dubbio l’esito della visita medica periodica effettuata dal medico competente che li ha giudicati idonei allo svolgimento delle mansioni ma con alcune limitazioni e che hanno chiesto di essere sottoposti a nuova visita con la chiara intenzione di far rivedere al medico il proprio giudizio e chiede quale è la via da seguire nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La risposta al quesito è..................

 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
Quesito D. Lgs. 81/08 (469): sull'obbligo di installare sui ponteggi fissi la protezione contro la caduta di materiali dall'alto a cura di G. Porreca.

Un lettore, constatato che in alcuni cantieri sui ponteggi fissi come protezione contro la caduta di materiali dall'alto viene installata una mantovana e in altri invece una rete di protezione, chiede quale è la precisa disposizione di legge da rispettare in applicazione del D. Lgs. n. 81/2008. La risposta a cura di G. Porreca.

 

 
 
 
Al via la comunicazione telematica degli infortuni alla luce del SINP.

Decorso dal 12/10/2017 l’obbligo per tutti i datori di lavoro, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri Enti, di comunicare all'Inail entro 48 ore dalla ricezione dei riferimenti del certificato medico i dati relativi agli infortuni che comportano un'assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell'evento.

 
 
 
Sentenza Cassazione (515): sulla responsabilità per un incendio accaduto durante alcuni lavori in un condominio - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Per un incendio scoppiato durante alcuni lavori di manutenzione di un fabbricato condominiale dovuto all'uso incauto di sostanze infiammabili può rispondere  oltre all'appaltatore anche l'amministrazione condominiale e perché? La risposta nella lettura di una recente sentenza della Corte di Cassazione. Il commento a cura di G. Porreca.

 
 
 
Seminari Aiesil sulla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro Bergamo Bologna Bari ottobre novembre 2017.

L’AIESIL ha organizzato tre edizioni di un Seminario sul tema “LA FORMAZIONE E NUOVI STRUMENTI: IL DATORE DI LAVORO E SUE RESPONSABILITÀ” che si svolgeranno a Grassobbio (BG) il 20/10/2017 dalle 14.00 alle 18.00, a Bologna il 27/10/2017 dalle 9.00 alle 13.00 e a Bari il 17/11/2017 dalle 9.00 alle ore 13.00.

 
 
 
Elaborate dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri delle Linee guida per l'attività di coordinatore della sicurezza in fase di progettazione.

Elaborate dal CNI Consiglio Nazionale degli Ingegneri una Linea Guida per lo svolgimento dell'attività di coordinatore della sicurezza in fase di progettazione nei cantieri temporanei o mobili. Il documento rappresenta un utilissimo strumento di guida per i tecnici chiamati a progettare la sicurezza dei  lavori nei cantieri edili.

 
 
 
Convegno Assosicurezza sugli impianti di allarme antintrusione Milano 31 ottobre 2017

 

L'Assosicurezza, Associazione nazionale costruttori e distributori di sistemi di sicurezza, ha organizzato un Convegno di formazione tecnico-normativa sul tema “La norma CEI 79-3 sugli Impianti di Allarme Intrusione” che si svolgerà a Milano il 31 ottobre 2017 presso il CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano (Sala 5) in via Saccardo 9.

 
 
 
Emanata dall’INL una Circolare sull’irrogazione delle sanzioni per violazioni in materia di sorveglianza sanitaria dei lavoratori.

Fornite dall'Ispettorato Nazionale del Lavoro con una Circolare del 26/7/2017 indicazioni operative in relazione al rilascio dell'autorizzazione ministeriale di cui all'art. 4 della legge n. 300/1970 nelle ipotesi dell'utilizzo di diversi applicativi software gestionali da parte delle imprese che svolgono attività di call center.

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (468): sugli obblighi del datore di lavoro dell'impresa affidataria nei cantieri temporanei o mobili.

Un lettore segnala il caso di una impresa appaltatrice che affida a due lavoratori autonomi l'esecuzione dell'intera opera appaltata e chiede, non essendo un'impresa esecutrice e non operando in cantiere, come può mai svolgere gli obblighi di cui all'art. 97 del D. Lgs. n. 81/2008. La risposta a cura di G. Porreca.

 
 
 
Corso In.Forma di aggiornamento per coordinatori Putignano a partire dal 14/10/2017.

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari organizza un Corso di aggiornamento per i CSP e i CSE che si svolgerà a Putignano (Ba) a partire dal 14/10/2017 presso la sede del Centro di Formazione IN.FORMA Consulting. Le lezioni si svolgeranno sabato mattina e lunedì pomeriggio. Fra i docenti l'ing. Gerardo Porreca.

 
 
 
Sentenza Cassazione (514): sull'infortunio occorso a un capocantiere - Sezione IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Chi risponde per l'infortunio occorso al capocantiere di un cantiere edile a causa di una mancata protezione contro la caduta dall'alto? Leggiamo quanto emerge da una recente sentenza della Cassazione chiamata a decidere su un ricorso presentato dal datore di lavoro, dal direttore tecnico di cantiere e dal coordinatore. Il commento di G. Porreca.

 
 
 
Parte dal 24 ottobre la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro.

Si svolgerà dal 24 al 28 ottobre in tutta Europa la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro nell'ambito della Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età di Eu-OSHA (Agenzia europea per la sicurezza sul lavoro). Organizzati in Italia e in Europa tantissimi eventi di sensibilizzazione sul tema.

 
 
 
Convegno AS.SI.DA.L. sulla sicurezza nell'uso dei veicoli aziendali Montesilvano (Pe) 27 ottobre 2017.

 L’AS.SI.DA.L., Associazione Sindacale Datori di Lavoro, organizza un Convegno Nazionale su “LA SICUREZZA NELL’USO DEI VEICOLI AZIENDALI” che si svolgerà a Montesilvano (Pe) il 27 ottobre 2017 dalle ore 15.00 alle ore 19.30 presso il Grand Hotel Adriatico in via Maresca 10.

 
 
 
Predisposte dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco delle linee guida per la prevenzione incendi nei frantoi e oleifici.

Predisposte dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, con l'obiettivo di fornire un supporto concreto alle imprese del settore, delle linee guida di prevenzione incendi nelle attività di frantoi oleari e  oleifici. Forniscono elementi indispensabili per il corretto adempimento degli obblighi in materia di prevenzione incendi.

 
 
 
Dalle riviste specializzate in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Si segnala “Ambienti sospetti di inquinamento o confinati in condominio” (ATS Lombardia), “Analisi e gestione dello stress: sport e lavoro a confronto” (G. Sclip), “I luoghi confinati in agricoltura” (M. Spezia) e “Valutazione rischio chimico: confronto fra modelli derivanti dal Reach e dal D. Lgs. 81/08” (T. Castellan e G. Stocco).

 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (467): sulla possibilità di conferire una delega al responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Il RSPP di una azienda con più di 250 unità chiede se il datore di lavoro gli può conferire una delega ex art. 16 del D. Lgs. n. 81/2008 e se in virtù di tale delega può firmare tutta la documentazione in carico al datore di lavoro compreso il documento di valutazione dei rischi. La risposta di G. Porreca.

 

 
 
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
DICONO DI NOI
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
Il D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 aggiornato ai successivi decreti modificativi e applicativi.
 
     Consulta
 
Sentenza Cassazione (478): sulle modalità della presenza in cantiere del coordinatore per l'esecuzione dei lavori - Sezione IV penale - Sentenza n. 47834 del 11 novembre 2016.
 

Si esprime ancora la Cassazione sulla necessità della presenza in cantiere del CSE, ora richiesta assidua e continua e ora ritenuta necessaria "momento per momento". Espresso un criterio, indirizzato ai CSE, su quando essere presente in cantiere ai fini di una corretta applicazione del D. Lgs. n. 81/2008. Il commento a cura di G. Porreca.

 
Quesito D. Lgs. 81/08 (466): sull'applicazione dell'art. 26 del D. Lgs. n. 81/2008 ai proprietari di locali concessi in fitto nei confronti dell'affittuario e dei suoi appaltatori a cura di G. Porreca.
 

Sono proprietario di alcuni locali e di alcune aree esterne che concedo in affitto per eventi di varia natura (mostre, manifestazioni musicali, ecc.). Nel caso in cui l’affittuario si rivolga a ditte esterne per l’allestimento di tali aree che a loro volta si avvalgono di ditte subappaltatrici, potendo esservi delle interferenze fra le loro attività si applica nei miei confronti l’art. 26 del D. Lgs. n. 81/2008? Sono pertanto tenuto in particolare a elaborare un Duvri per la gestione di eventuali rischi presenti nelle aree di mia proprietà e dei rischi interferenziali fra affittuario e allestitore?
Risposta a cura di G. Porreca
      E’ un interessante quesito questo formulato da un lettore che, essendo proprietario di alcune aree e di alcuni locali concessi in affitto, chiede se si applica nei suoi confronti l’art. 26 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i., nel caso in cui il suo affittuario si avvalga di ditte appaltatrici esterne per l’allestimento delle stesse e se è tenuto a partecipare alla gestione dei rischi presenti nelle sue strutture e dei rischi interferenziali fra l’organizzazione del suo affittuario e quella delle imprese subappaltatrici e quindi a predisporre un Duvri. Per rispondere al quesito....................

 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it