25 settembre 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Per argomento
 
>Applicazione norme generali
 
>Responsabilità figure professionali
 
>Appalti
 
>Esposizione ai rischi
 
>Macchine
 
>Sanzioni
 
>Sistema sanzionatorio
 
 
>Vigilanza
 
Ordine cronologico
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1896755
 
 
 
Utenti online:
5
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
REPERTORIO DELLE SENTENZE  |  PER ARGOMENTO  |  SISTEMA SANZIONATORIO 
 
 
 
Sentenza Cassazione (540): Sulla procedibilità dell'azione penale nel caso di inosservanze al D. Lgs. n. 758/1994 - Sezione III penale - Sentenza n. 3671 del 25 gennaio 2018.

 Il mancato rispetto da parte dell'organo di vigilanza delle procedure estintive previste daI D. Lgs. n. 758/1994 in tema di reati contravvenzionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro è causa di improcedibilità dell'azione penale? La Cassazione in una recente sentenza fornisce un nuovo indirizzo.

 
   
 
Sentenza Cassazione (512): sull'oblazione amministrativa delle contravvenzioni di cui al D. Lgs. n. 758/1994 - Sezione III penale - Sentenza n. 39949 del 28 agosto 2017.

Il pagamento della sanzione in sede amministrativa effettuato dal rappresentante legale di una società ai sensi dell’art. 24 del D. Lgs. n. 758/1994 ha un effetto di estinzione anche a favore di un dipendente contravventore della società medesima.

 
   
 
Sentenza Cassazione (509): sull'estinzione ex D. Lgs. n. 758/1994 dei reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro - Sezione VII penale - Sentenza n. 30409 del 16 giugno 2017.

L’estinzione del reato in materia di sicurezza sul lavoro non opera se il pagamento fatto a titolo di oblazione amministrativa avviene oltre i 30 giorni fissati dal d. lgs. n. 758/94, trattandosi di termine avente natura perentoria e non ordinatoria.

 
   
 
Sentenza Cassazione (480): sull'estinzione degli illeciti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ex D. Lgs. n. 758/1994 - Sezione III penale - Sentenza n. 51905 del 6 dicembre 2016.

L'adozione della procedura di estinzione dell’illecito in materia di sicurezza ex D. Lgs. n. 758/1994 costituisce una condizione di procedibilità dell'azione penale per cui il giudice prima di condannare deve accertare d'ufficio che sia stata svolta.

 
   
 
Sentenza Cassazione (422): sulla mancata condizione di procedibilità dell'azione penale ex D. Lgs. n. 758/1994 - Sezione III penale - Sentenza n. 46151 del 20 novembre 2015.

La notificazione del verbale di ispezione ex D. Lgs. 758/1994 fatta dall’organo di vigilanza a soggetto diverso dal datore di lavoro e non da questi autorizzato a riceverla per suo conto fa decadere le condizioni di procedibilità dell’azione penale.

 

 
   
 
Sentenza Cassazione (382): sulla concessione delle attenuanti comuni nel caso di adempimento delle prescrizioni - Sez. III penale - Sentenza n. 37166 del 5 settembre 2014.

L'adempimento delle prescrizioni in materia di salute e di sicurezza sul lavoro impartite dagli ispettori dell’organo di vigilanza, non essendo un ravvedimento spontaneo, non integra i requisiti per la concessione della circostanza attenuante comune.

 
   
 
Sentenza Cassazione (286): Sulla improrogabilità del pagamento della sanzione ridotta ex D. Lgs. n. 758/1994..- Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 48798 del 17 dicembre 2012.

In tema di prevenzione infortuni ed igiene del lavoro il termine di trenta giorni entro il quale deve avvenire il pagamento della somma determinata a titolo di oblazione amministrativa ha natura perentoria ed improrogabile. 

 
   
 
Sentenza Cassazione (266): Sull'applicazione delle procedure di estinzione del reato di cui al D. Lgs. n. 758/1994 - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 18914 del 17 maggio 2012.

L’estinzione del reato contravvenzionale ex D. Lgs. 758/1994 per avvenuto e tempestivo pagamento della sanzione amministrativa ridotta si applica anche nel caso in cui a versare la somma non sia stato il contravventore ma la società alla quale lo stesso appartiene.

 
   
 
Sentenza Cassazione (260): Sulla estinzione del reato nel caso di pagamento dell'oblazioine oltre i 30 giorni - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 7878 del 29 febbraio 2012.

La causa estintiva dei reati contravvenzionali in materia di prevenzione degli infortuni ex D. Lgs. 758/1994 non opera nel caso di pagamento della sanzione amministrativa oltre i 30 giorni avendo tale termine natura perentoria e non ordinatoria.

 
   
 
Sentenza Cassazione (248): Sulla nullità di una sentenza per scorretta applicazione del D. Lgs. n. 758/1994 - Cassazione Penale Sez. III- Sentenza n. 38942 del 27 ottobre 2011.

Ancora una sentenza della Corte di Cassazione che richiama ad una corretta applicazione delle procedure in fase amministrativa del procedimento penale previste dal D. Lgs. n. 758/1996 sul sistema sanzionatorio in materia di sicurezza sul lavoro.

 
   
 
Sentenza Cassazione (242): Sull’obbligo della notifica del verbale di prescrizioni - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 29600 del 25 luglio 2011

Confermato dalla Corte di Cassazione: la mancanza della prova della notifica al datore di lavoro del verbale di prescrizioni redatto dall’organo di vigilanza o che sia venuto a conoscenza e’ motivo di annullamento della sentenza di condanna.

 
   
 
Sentenza Cassazione (222): Ancora una sentenza sul potere-dovere dell'organo di vigilanza di impartire la prescrizione - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 5864 del 17 febbaio 2011.

Confermata dalla Cassazione una posizione già assunta precedentemente sulla applicazione del D. Lgs. n. 758/1994. L’organo di vigilanza può e non è tenuto ad impartire la prescrizione in presenza di violazioni in materia di sicurezza sul lavoro.

 
   
 
Sentenza Cassazione (191): La Cassazione sul potere-dovere dell'organo di vigilanza di impartire le prescrizioni. - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 26758 del 12 luglio 2010

     La Corte di Cassazione con riferimento a precedenti proprie contrastanti espressioni in merito fa il punto sulla procedibilità o meno dell’azione penale nel caso di mancata prescrizione di regolarizzazione da parte dell’organo di vigilanza.

 
   
 
Sentenza Cassazione (147): Prescrizione ex D. Lgs. n. 758/1994 e D. Lgs. n. 124/2004 - Cassazione Sezione III - Sentenza n. 24791 del 16 giugno 2009

Cassazione Sezione III - Sentenza n. 24791 del 16 giugno 2009 (u. p. 1/4/2009) - Pres. De Maio – Est. Squassoni – P.M. (Parz. Conf.) Izzo - Ric. S. V.

L’INADEMPIMENTO AD UN ORDINE DI SOSPENSIONE EMANATO DALL’ORGANO DI VIGILANZA A CORREDO DELLA PRESCRIZIONE PER FAR CESSARE UN PERICOLO PER LA SICUREZZA E’ PRECLUSIVO DELLA ESTINZIONE IN VIA AMMINISTRATIVA DELLE CONTRAVVENZIONI.

 
   
 
Sentenza Cassazione (136): Prescrizione ex D. Lgs. n. 758/1994 e D. Lgs. n. 124/2004 - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 12483 del 20 marzo 2009

Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 12483 del 20 marzo 2009 (u. p. dell’8 gennaio 2009) - Pres. De Maio – Est. Franco – P.M. Ciampoli - Ric. G. C.

LA RITARDATA COMUNICAZIONE DELL’ADEMPIMENTO ALLE PRESCRIZIONI IMPARTITE DALL’ORGANO DI VIGILANZA NON FA DECADERE LA POSSIBILITA’ DA PARTE DEL CONTRAVVENTORE DI OTTENERE LA ESTINZIONE DEL REATO MEDIANTE LA DEFINIZIONE AMMINISTRATIVA EX D. LGS. N. 758/1994.

 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 33       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it