18 novembre 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
La mia risposta ai quesiti
 
>Applicazione D. Lgs. 81/2008
 
>Campo di applicazione
>Cantieri
>Valutazione rischi DVR - DUVRI
>Formazione
 
 
>RLS - RLST
>SPP - RSPP
>Obblighi datori lavoro
>Obblighi preposti
>Obblighi lavoratori autonomi e imprese familiari
>Obblighi dei noleggiatori e concedenti in uso
>Medico competente
>Società
>Sanzioni
 
>Applicazione D. Lgs. 494/1996
 
>Applicazione D. Lgs. 758/1994
 
>Applicazione D. Lgs. 626/1994
 
>Applicazione norme generali
 
>Sicurezza del cantiere edile
 
>Macchine - attrezzature - impianti
 
>Vigilanza
 
La risposta a quesiti rivolti a altri
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1929299
 
 
 
Utenti online:
9
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
QUESITI  |  LA MIA RISPOSTA AI QUESITI  |  APPLICAZIONE D. LGS. 81/2008  |  FORMAZIONE 
 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (494): suila organizzazione dell'aggiornamento dei preposti e sulla durata dei relativi corsi a cura di G. Porreca.

Gestisco un centro di formazione e sono stato incaricato da un’azienda di organizzare un corso di aggiornamento dei preposti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. E’ vero che per impartire tale aggiornamento, come mi è stato riferito da qualcuno, il centro deve essere in possesso dell’accreditamento della Regione? La durata del corso di aggiornamento dei preposti, inoltre, considerato che la loro formazione è “aggiuntiva “ rispetto a quella dei lavoratori, deve essere di 6 o di 12 ore (6 come lavoratore + 6 ore per il ruolo di preposto)?
Risposta a cura di G. Porreca
      Oggetto del quesito al quale si dà riscontro è l’aggiornamento dei preposti e il lettore che lo ha formulato e che gestisce un centro di formazione chiede in particolare di sapere se per organizzare il corso di aggiornamento deve essere accreditato presso la Regione e di conoscere, considerato che la formazione dei preposti è “aggiuntiva” rispetto a quella dei lavoratori, se la durata del corso di aggiornamento di tali figure deve essere di 6 ore o di 12 ore e cioè 6 come lavoratore e 6 come preposto. Per rispondere al quesito è opportuno.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (493): suil'aggiornamento dei lavoratori addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell'emergenza a cura di G. Porreca.

Gli addetti alla prevenzione incendi e lotta antincendio devono aggiornare la loro formazione secondo le disposizioni vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ma quale è il riferimento normativo per quanto riguarda la periodicità dell’aggiornamento nonché la durata e i contenuti dei corsi da frequentare?
Risposta a cura di G. Porreca
     Oggetto del quesito al quale si dà riscontro è l’aggiornamento dei lavoratori addetti alla prevenzione incendi, alla lotta antincendio ed alla gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro e il lettore che lo ha formulato chiede in particolare di volere conoscere quali sono i riferimenti normativi che riguardano la durata e i contenuti dei corsi di aggiornamento e la periodicità dell’aggiornamento stesso il che ci spinge a fare il punto sulla situazione facendo presente che in passato si è già dato riscontro a un quesito analogo il n. 191 pubblicato su questo stesso sito.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (492): suila formazione in materia di sicurezza sul lavoro di un partecipante a un corso di formazione professionale e sul rilascio dell'attestato di frequenza a cura di G. Porreca.

Un ente di formazione professionale mi ha chiesto, in qualità di formatore qualificato ex D. M. 6/3/2013, di effettuare la formazione ad un allievo di un corso di formazione professionale. Tale formazione però non verrebbe impartita da me per conto dell'ente che sta provvedendo alla formazione professionale, ma sarebbe impartita da me direttamente all'allievo. Posso rilasciare in tal caso l’attestato di formazione e di verifica finale di apprendimento di cui all’accordo Stato Regioni del 21/12/2011? 
Risposta a cura di G. Porreca
      Il quesito formulato dal lettore è analogo a quello pervenuto al sito ed inserito con il n. 423 nella rubrica dei quesiti sull’applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i con il quale il responsabile del servizio di prevenzione e protezione di un’azienda aveva chiesto se poteva formare i lavoratori dipendenti dell’azienda stessa e se poteva al termine della formazione rilasciare l’attestato di frequenza e della verifica di apprendimento previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Nel caso di quest’ultimo quesito a formulare la stessa domanda è stato un formatore qualificatosi secondo il D. M. 6/3/2013 al quale.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (489): suila organizzazione di corsi di addestramento per la conduzione di carrelli elevatori a cura di G. Porreca.

Sono il RSPP di un’azienda che per svolgere la propria attività deve utilizzare dei carrelli elevatori a forche. Il datore di lavoro mi ha chiesto di addestrare alcuni lavoratori dell’azienda alla conduzione di tali attrezzature. Posso svolgere tale formazione e rilasciare i relativi attestati, considerato che esercito l’attività di RSPP da più di tre anni e che ho un esperienza in materia di formazione più che triennale?
     Risposta a cura di G. Porreca
    Per rispondere al quesito formulato dal lettore, finalizzato a conoscere se lo stesso all’interno dell’azienda presso la quale svolge la propria attività di RSPP può addestrare dei lavoratori per la conduzione dei carrelli elevatori utilizzati nell’azienda medesima, è necessario rivedere quanto stabilito in merito dall’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 22/2/2012 con il quale, in attuazione dell’articolo 73 comma 3 del D. Lgs. n. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (488): suila formazione dei lavoratori neoassunti in materia di salute e sicurezza sul lavoro a cura di G. Porreca.

Per quanto riguarda la formazione dei lavoratori neoassunti è sempre valido quanto riportato al punto 10 dell' Accordo Stato regioni del 21/12/2011 inerente le disposizioni transitorie di prima applicazione, il cui relativo percorso formativo deve essere completato entro e non  oltre 60 giorni dalla assunzione?
     Risposta a cura di G. Porreca
     Lo scrivente in passato ha già dato riscontro ad un quesito analogo riguardante la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro dei lavoratori neoassunti, quesito consultabile con il numero 241 nella rubrica dei quesiti sulla’applicazione del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. di questo stesso sito per cui, per rispondere al quesito formulato dal lettore in questa occasione, ritiene di rinnovare le stesse osservazioni già formulate in quella circostanza. L’obbligo da parte del datore di lavoro di ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (480): sui vadilità della formazione di un lavoratore trasferito in un'altra azienda a cura di G. Porreca.

Un lavoratore che si licenzia da una ditta per essere assunto da un'altra ditta con le stesse mansioni precedenti di autista, può utilizzare presso la nuova azienda la formazione già ricevuta dalla precedente ditta? 
     Risposta a cura di G. Porreca
        I quesiti che pervengono dai lettori riguardanti la formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro tengono banco a quanto pare e questo sta a significare da un lato che vi è una sempre maggiore attenzione, come è giusto che sia, verso una materia che è fondamentale per la prevenzione nei luoghi di lavoro e dall’altro a testimoniare che le indicazioni fornite in merito dalle norme e dagli Accordi non sono sempre chiare ma richiedono spesso dei chiarimenti per una loro corretta applicazione. Questa volta...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (478): sui requisiti dei docenti per l'abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lacoro a cura di G. Porreca.

L'azienda presso la quale ricopro il ruolo di RSPP ha necessità di effettuare l'aggiornamento  degli operatori  addetti alla conduzione di gru su autocarro. Posso effettuare  la docenza e rilasciare i relativi attestati o per farlo devo essere qualificato ai sensi del D.I. 6/3/2013? Negli anni ho già effettuato corsi per conduttori di  gru su autocarro.
     Risposta a cura di G. Porreca
        Il quesito formulato dal lettore e il dubbio espresso nello stesso sono legati certamente al fatto che, come è noto, l’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016, benché riguardasse la formazione degli RSPP e ASPP, ha comunque provveduto a fornire anche delle disposizioni integrative e correttive della disciplina generale sulla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro e a dare più in particolare delle indicazioni sui requisiti che devono possedere in generale i docenti impegnati nella formazione stessa.  Per rispondere al quesito ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (473): sulla validità della formazione di un lavoratore trasferito in un'altra azienda a cura di G. Porreca.

Se un lavoratore, formato come lavoratore e come preposto secondo i contenuti dell'accordo stato regione del 2011 nonché come addetto alle emergenze e addetto alla conduzione dei carrelli elevatori, viene trasferito in un'altra azienda avente la stessa tipologia di attività e di rischio, il nuovo datore di lavoro ha l'obbligo di reiterare tutta la formazione o può usufruire di quella pregressa recuperando ad esempio le attestazioni di frequenza e i titoli abilitativi dalla precedente azienda? 
Risposta a cura di G. Porreca
       Un quesito analogo a quello formulato è stato già posto in passato ed è consultabile nella rubrica dei Quesiti sulla applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. di questo stesso sito con il n. 246 e ha riguardato la formazione di un lavoratore che lavora a part-time presso più datori di lavoro. Nel rispondere allo stesso sono state fatte delle considerazioni che possono essere ripetute in questa circostanza che riguarda il caso del trasferimento di un lavoratore da un’azienda a un’altra nella quale ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (472): sull'obbligo di formare in materia di salute e sicurezza sul lavoro il soggetto delegato delle funzioni ex D. Lgs. n. 81/2008 a cura di G. Porreca.

In una azienda con un RSPP esterno il datore di lavoro è tenuto a formare in materia di salute e sicurezza sul lavoro il delegato ex art. 16 del D. Lgs. n. 81/2008 facendolo frequentare il corso di 16 ore per dirigenti previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011? 
Risposta a cura di G. Porreca
       Il quesito formulato dal lettore, finalizzato a conoscere se il soggetto al quale il datore di lavoro ha conferito una delega di funzioni ai sensi dell’art. 16 del D. Lgs. n. 81/2008 deve essere formato in materia di salute e sicurezza su lavoro seguendo in particolare le indicazioni fornite dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 sulla formazione dei dirigenti, è strettamente collegato al quesito n. 267 pubblicato nella rubrica dei Quesiti sulla applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 di questo stesso sito e riguardante...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (470): sullla possibilità di ricorrere alla modalità e-learning per la formazione dei lavoratori addetti al primo soccorso a cura di G. Porreca.

E’ possibile secondo le disposizioni attualmente vigenti potere formare i lavoratori da adibire all’attività di primo soccorso con la modalità e-learning? Secondo alcuni l’ultimo Accordo del 7/7/2016 lo ha ancora consentito per un anno a partire dall’entrata in vigore dell’Accordo stesso. E’ vero quanto sostenuto? 
Risposta a cura di G. Porreca
      La formazione con la modalità e-learning è stata ufficialmente introdotta in Italia solo nel 2011 e precisamente con gli Accordi della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011 relativi alla formazione dei lavoratori, dirigenti e preposti (rep. 221) e a quella dei datori di lavoro RSPP e cioè dei datori di lavoro che hanno optato per lo svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione (rep. 223). Con tali Accordi il ricorso alla formazione di tali figure in modalità e learning è stata però consentita purché...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (461): sull'abilitazione dei conduttori di paticolari attrezzature di lavoro a cura di G. Porreca.

L'operatore di un carrello elevatore telescopico (Merlo, Manitou) certificato per essere utilizzato come pala caricatrice (benna), PLE (cestello) e apparecchio di sollevamento materiali con gancio (carichi sospesi) quanti moduli di formazione deve sostenere per ottenere un’abilitazione per utilizzare la macchina in ogni sua funzione?
     Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito riguarda l’abilitazione degli operatori desinati all’utilizzazione di una particolare attrezzatura alla quale si può applicare accessori diversi e tali da fare rientrare la stessa in diverse categorie di attrezzature. L’attrezzatura di cui al quesito è un carrello elevatore telescopico omologato per essere usato anche come pala caricatrice, come piattaforma di lavoro elevabile (PLE) e come apparecchio di sollevamento e il lettore chiede se l'operatore  che deve utilizzare tale tipo di attrezzatura deve possedere una abilitazione distinta per ognuna delle utilizzazioni previste per l’attrezzatura medesima. L’Accordo ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (460): sull'abilitazione dei conduttori di trattori agricoli a cingoli e gommati con esperienza pregressa documentata di due anni a cura di G. Porreca.

I soggetti con due anni di esperienza documentata che vogliono conseguire il patentino per l'uso dei trattori agricoli sia a cingoli che gommati devono seguire un corso di formazione della durata di 4 o di 7 ore?
     Risposta a cura di G. Porreca
    
Il lettore fa riferimento a quanto indicato nel punto 9.4. dell’Accordo Stato Regioni del 22/2/2012 allorquando ha stabilito che i lavoratori del settore agricolo che alla data di entrata in vigore dell'Accordo risultano essere in possesso di esperienza pregressa di almeno due anni devono, per acquisire l'abilitazione, frequentare entro cinque anni dalla data di pubblicazione  solo il corso di aggiornamento di cui al punto 6 e chiede, in particolare, se i soggetti con due anni di esperienza che vogliono conseguire il patentino per l'uso dei trattori agricoli sia a cingoli che gommati devono seguire un corso di aggiornamento della durata di 4 o 7 ore. Per rispondere al quesito è necessario...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (459): sulla formazione dei lavoratori, dirigenti e preposti in modalità e-learning alla luce dell'Accordo del 7/7/2016 a cura di G. Porreca.

Dalla lettura del punto 12.7 dell’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 emerge che per la formazione specifica dei lavoratori nelle aziende a rischio basso è consentito il ricorso alla modalità e-learning nel rispetto delle disposizioni di cui all'Allegato II che richiede che detta formazione possa essere fatta previo accreditamento. Facendo riferimento tale punto solo alla formazione specifica dei lavoratori ex articolo 37 del D. Lgs. n. 81/2008, la formazione generale dei lavoratori, quella dei preposti e dei dirigenti in e-learning e il loro aggiornamento possono essere fatte ancora secondo i vecchi criteri dell’Accordo del 21/12/2011 e quindi senza l’accreditamento?
Risposta a cura di G. Porreca
       Il dubbio sorto al lettore che ha formulato il quesito è derivato dalla lettura del punto 12.7 dell’Accordo Stato-Regioni del 7/7/2016 sulla formazione degli ASPP/RSPP. Facendo tale punto riferimento, ha chiesto, solo alla formazione specifica dei lavoratori ex articolo 37 del D. Lgs. 81/2008, la formazione generale dei lavoratori, quella dei preposti e dei dirigenti e il loro aggiornamento in e-learning possono essere fatte ancora secondo i criteri dell’Accordo del 21/12/2011 e quindi senza l'accreditamento? L’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 aveva consentito al punto 3...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (458): sull'obbligo da parte del datore di lavoro della designazione e della formazione degli addetti al primo soccorso a cura di G. Porreca.

Il datore di lavoro di una struttura socio sanitaria dotata di presidio medico permanente (medico e infermieri) è tenuto ugualmente a designare e formare gli addetti al primo soccorso secondo gli obblighi del D. Lgs. n. 81/2008 e le indicazioni del DM 388/2003?
Risposta a cura di G. Porreca
      Il quesito formulato dal lettore riguarda l’obbligo da parte del datore di lavoro di un’azienda di designare e formare i lavoratori incaricati di occuparsi del primo soccorso e la domanda è giustificata dal fatto che l’azienda di cui al quesito medesimo è una struttura socio sanitaria dotata di un presidio medico permanente nel quale operano un medico e infermieri. E’ con l’art. 18 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 che il legislatore ha fissato l’obbligo per il datore di lavoro di designare un lavoratore...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (453): sull'abilitazione dei conduttori di macchine agricole con esperienza pregresssa di almeno 2 anni a cura di G. Porreca.

Con riferimento all’approfondimento sull'abilitazione dei conduttori di trattori agricoli o forestali secondo l'Accordo Stato-Regioni del 22/2/2012 sono a chiederle un suo parere relativamente alla legge 27/2/2017 n. 19 di conversione del decreto milleproroghe 2016 con la quale è stata spostata al 31/12/2017 la data di entrata in vigore dell'Accordo Stato-Regioni del 22/2/2012 per quanto riguarda l’abilitazione dei conduttori di trattori agricoli o forestali. L'esperienza pregressa di almeno due anni sulla conduzione delle macchine agricole va riferita al 12/3/2013, data di entrata in vigore dell’accordo, o al 31/12/2017? 
Risposta a cura di G. Porreca
      Il lettore nel quesito fa riferimento a un approfondimento pubblicato su questo stesso sito ed elaborato dallo scrivente nel marzo 2015 subito dopo la pubblicazione della legge 27/2/2015 n. 11 di conversione del decreto milleproroghe 2015 con la quale fu prorogato al 31/12/2015 l’entrata in vigore dell’obbligo di abilitazione per i conduttori di trattori agricoli o forestali. In merito è da fare presente che dopo l’elaborazione dell’approfondimento si è avuta una ulteriore proroga per cui per rispondere al quesito si ritiene di riepilogare tutte le disposizioni che si sono succedute sull’argomento...................

 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 142       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it