19 luglio 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Per argomento
 
>Applicazione norme generali
 
>Responsabilità figure professionali
 
>Appalti
 
>Esposizione ai rischi
 
>Macchine
 
 
>Sanzioni
 
>Sistema sanzionatorio
 
>Vigilanza
 
Ordine cronologico
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1863036
 
 
 
Utenti online:
6
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
REPERTORIO DELLE SENTENZE  |  PER ARGOMENTO  |  MACCHINE 
 
 
 
Sentenza Cassazione (469): sulla responsabilità per una macchina priva dei requisiti essenziali di sicurezza - Sezione IV penale - Sentenza n. 40702 del 29 settembre 2016.

Il datore di lavoro è responsabile delle lesioni patite da un lavoratore se ha consentito l’utilizzo di una macchina che pur conforme alla normativa ce per come è stata progettata e assemblata lo abbia esposto al rischio che ha portato all’infortunio.

 
   
 
Sentenza Cassazione (437): sulla posizione di garanzia del datore di lavoro per la sicurezza di una macchina - Sezione IV penale - Sentenza n. 4513 del 3 febbraio 2016.

L’assunto secondo cui una macchina ha funzionato a lungo senza cagionare problemi e che sia risultata esente da censure in occasione di ispezioni non esime da responsabilità il datore di lavoro che deve avere cura della prevenzione degli infortuni.

 
   
 
Sentenza Cassazione (420): sull'obbligo del fermo assoluto nei lavori di manutenzione su di una macchina - Sezione IV penale - Sentenza n. 45051 del 11 novembre 2015.

E' indispensabile, ai fini del rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro, che su di una macchina sia installato un dispositivo di “fermo assoluto” che impedisca che la stessa durante i lavori di manutenzione possa riavviarsi o essere riavviata.  

 
   
 
Sentenza Cassazione (425): sulla responsabilità per il mancato controllo della regolarità di un macchinario - Sezione IV penale - Sentenza n. 43425 del 28 ottobre 2015.

Le disposizioni della “direttiva macchine”, pur indicando le prescrizioni di sicurezza necessarie per ottenere il certificato di conformità e la marcatura ce, non escludono il dovere di garanzia di coloro che consentono l’utilizzo di un macchinario.

 
   
 
Sentenza Cassazione (361): sulla responsabilità per l'infortunio accaduto durante l'utilizzo di una macchina non sicura - Sez. IV penale - Sentenza n. 16247 del 14 aprile 2014.

Per l’infortunio accaduto ad un lavoratore durante l’utilizzo di una macchina non sicura possono rispondere sia il costruttore per l’assenza dei requisiti di sicurezza che il datore di lavoro per averla messa a disposizione del lavoratore in tali condizioni.

 
   
 
Sentenza Cassazione (357): sugli obblighi di chi assembla macchine CE di costruttori diversi - Sez. IV penale - Sentenza n. 12377 del 17 marzo 2014.

Coloro che provvedono ad assemblare i componenti di macchine prodotte da altre ditte sono considerati  "costruttori in senso giuridico” e hanno pertanto l’obbligo di controllare e certificare la sicurezza del nuovo macchinario che hanno cretato nel suo complesso.

 
   
 
Sentenza Cassazione (314): Sulla non responsabilità del costruttore per la cessione di una macchina non sicura- Penale Sez. III - Sentenza n. 40590 del 1 ottobre 2013.

Il costruttore non è responsabile nel caso in cui cede una macchina priva dei necessari requisiti di sicurezza se la stessa non deve essere successivamente utilizzata ma solo sottoposta a riparazione e revisione per poi essere immessa in mercato.

 
   
 
Sentenza Cassazione (295): Sulla responsabilità per un infortunio accaduto presso una macchina marcata "CE". - Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 11445 del 11 marzo 2013.

Il datore di lavoro risponde dell’infortunio occorso ad un dipendente a causa della mancanza dei requisiti di sicurezza di una macchina a nulla valendo la presenza sul macchinario stesso della marcatura di conformità CE apposta dal costruttore.

 
   
 
Sentenza Cassazione (280): Sull'obbligo da parte del datore di lavoro di verifica della sicurezza delle macchine - Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 32428 del 13 agosto 2012.

Il datore di lavoro, nell’ambito della vigilanza sui fabbricanti, fornitori e installatori di attrezzature di lavoro prevista dall’art. 18 del D. Lgs. n. 81/2008, è tenuto a verificare la sicurezza delle macchine introdotte nella propria azienda.

 
   
 
Sentenza Cassazione (265): Sulla responsabilità del venditore per la mancata sicurezza di una macchina - Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 18139 del 14 maggio 2012.

Individuata dalla Cassazione la responsabilità anche del venditore di una macchina marcata “CE” se presso la stessa accade un infortunio sul lavoro dovuto ad una inadeguatezza dei sistemi di protezione palesemente percepibile ed “ictu oculi”.

 
   
 
Sentenza Cassazione (243): Sull'obbligo del datore di lavoro di controllare la sicurezza delle macchine - Cassazione Penale Sez. IV- Sentenza n. 33285 del 7 settembre 2011.

Il datore di lavoro è tenuto ad accertare la rispondenza ai requisiti di legge dei macchinari utilizzati e ad osservare le norme antinfortunistiche indipendentemente da carenze altrui e da certificazioni pur provenienti da autorità di vigilanza.

 
   
 
Sentenza Cassazione (235): Sulla responsabilità nel caso di più titolari della garanzia in materia di sicurezza - Cassazione Penale Sez. III- Sentenza n. 23430 del 10 giugno 2011.

Se sono presenti più titolari di una posizione di garanzia con riferimento al rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro ciascuno deve ritenersi per intero destinatario degli obblighi giuridici di impedire un evento infortunistico.

 
   
 
Sentenza Cassazione (215): Responsabilità per una modifica apportata su di una macchina marcata CE - Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 1226 del 18 gennaio 2011 (U. P. 25 novembre 2010)

Il datore di lavoro risponde in maniera esclusiva dell’infortunio occorso all’operatore di una macchina marcata ce se legato ad un rischio subentrato per una modifica apportata alle sue caratteristiche costruttive originarie.

 
   
 
Sentenza Cassazione (196): Sulla applicazione della delega al costruttore di una macchina - Cassazione Penale Sez. IV Sentenza n. 34774 del 27 settembre 2010

Il datore di lavoro non può trasferire  con una delega le sue responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro nei confronti di terzi diversi dai suoi lavoratori dipendenti. Il caso riguarda il costruttore e gli utilizzatori di una macchina.

 
   
 
Sentenza Cassazione (184): Sulla esclusione delle responsabilità del costruttore per modifiche apportate dall’utente - Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 16941 del 4 maggio 2010
E’ ESCLUSA LA RESPONSABILITA’ DEL COSTRUTTORE PER UN INFORTUNIO ACCADUTO PRESSO UNA MACCHINA ALLORCHE’ RISULTI CHE L’UTENTE DATORE DI LAVORO ABBIA APPORTATE DELLE TRASFORMAZIONI TALI DA ESSERE CONSIDERATE DA SOLE SUFFICIENTI A DETERMINARE L’EVENTO.
 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 39       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it