16 novembre 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Per argomento
 
>Applicazione norme generali
 
>Responsabilità figure professionali
 
>Appalti
 
>Esposizione ai rischi
 
>Macchine
 
>Sanzioni
 
>Sistema sanzionatorio
 
>Vigilanza
 
 
Ordine cronologico
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1928061
 
 
 
Utenti online:
6
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
REPERTORIO DELLE SENTENZE  |  PER ARGOMENTO  |  VIGILANZA 
 
 
 
Sentenza Cassazione (489): sulla qualifica di ufficiali di polizia giudiziaria del personale ispettivo dell'Arpa - Sezione III penale - Sentenza n. 50352 del 28 novenbre 2016.

Poiché la tutela dell’ambiente è materia presidiata dalla legge penale le funzioni di vigilanza svolte dai tecnici delle agenzie regionali vanno ricondotte nell’alveo dell’art. 55 c.p.p. per cui agli stessi spetta la qualifica di polizia giudiziaria.

 
   
 
Sentenza Cassazione (390): sulla validità del verbale dell'ispettore del lavoro quale atto non ripetibile - Sez. III penale - Sentenza n. 43807 del 21 ottobre 2014

Il verbale redatto da un ispettore del lavoro, contenendo l'accertamento di una situazione di fatto suscettibile di modifica, va annoverato tra gli atti non ripetibili compiuti dalla polizia giudiziaria ed è pertanto utilizzabile come fonte di prova.

 
   
 
Sentenza Cassazione (344): sulla sanzione unica per la violazione di più precetti relativi alla sicurezza dei luoghi di lavoro - Penale Sez. III - Sentenza n. 7342 del 17 febbraio 2014.

La violazione di più precetti relativi alla sicurezza dei luoghi di lavoro specificatamente indicati nell'all. IV del D. Lgs. n. 81/2008 e riconducibili a una categoria omogenea di requisiti di sicurezza è considerata una sola violazione ed è punita con un’unica sanzione.

 
   
 
Sentenza Cassazione (324): sulla mancata esibizione all'ispettore della documentazione richiesta - Penale Sez. III - Sentenza n. 42334 del 15 ottobre 2013.

Il reato per non avere fornito all’ispettore del lavoro notizie legalmente richieste di cui all’art. 4 della legge n. 628/1961 si configura anche nel caso di mancata esibizione allo stesso della documentazione necessaria per effettuare la vigilanza.

 
   
 
Sentenza Cassazione (292): Sulla validità della testimonianza resa in dibattimento da un ispettore della ASL.- Cassazione Penale Sez. IV - Sentenza n. 2572 del 17 gennaio 2013.

All’ispettore dell’organo di vigilanza non può essere precluso nella sua deposizione quale testimone in fase dibattimentale di esprimere apprezzamenti e valutazioni personali sui fatti oggetto della deposizione medesima.

 
   
 
Sentenza Cassazione (300): Sulla contestazione da parte dei carabinieri di violazioni in materia antinfortunistica. - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 524 del 8 gennaio 2013.

Anche i Carabinieri quali organi di polizia giudiziaria possono contestare violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. E’ quanto dichiarato dalla Corte di Cassazione in risposta a una richiesta di annullamento presentata da un datore di lavoro.

 
   
 
Sentenza Cassazione (285): Sull’applicazione delle norme del c.p.p. all’attività degli ispettori. - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 45831 del 23 novembre 2012.

Nel caso in cui gli ispettori del lavoro procedono ad accertamenti amministrativi e non svolgono attività di indagini preliminari non vengono applicate le norme garantiste dettate dal c.p.p. in merito alla presenza dei difensori.

 
   
 
Sentenza Cassazione (114): Vigilanza dell'Ispettorato del Lavoro - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 35421 del 16 settembre 2008 - Cassazione Penale Sez. III - Sentenza n. 35421 del 16 settembre 2008

LE FUNZIONI DI ISPEZIONE IN MATERIA DI LAVORO ATTRIBUITE DALLA LEGGE ALL’ORGANO DI VIGILANZA NON DEVONO NECESSARIAMENTE ESSERE SVOLTE DA PERSONALE CON LA QUALIFICA DI U.P.G. MA POSSONO ESSERE SVOLTE ANCHE DA TECNICI DI PREVENZIONE PRIVI DI TALE QUALIFICA.

 
   
 
Funzioni di P.G. dell'Ispettorato del Lavoro in materia di sicurezza - Cassazione penale Sez. III - Sentenza n. 7570 dell'1 luglio 1998

E' COMPETENTE L'ISPETTORATO DEL LAVORO A SVOLGERE FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA IN MATERIA DI REATI RIGUARDANTI LA SICUREZZA SUL LAVORO.

 

 
   
 
Sentenza Cassazione (32): Disposizione dell'ispettore in materia di salute e sicurezza sul lavoro - Cassazione Penale Sezione III - Sentenza n. 38311 del 29 settembre 2004

DICHIARATA LA MANIFESTA INFONDATEZZA DELLA ILLEGITTIMITA' COSTITUZIONALE SOLLEVATA A SEGUITO DI UNA DISPOSIZIONE IMPARTITA IN MATERIA DI SICUREZZA DA UN ISPETTORE DELLA ASL.

 

 
   
 
Vigilanza dell'Ispettorato del Lavoro - Cassazione Sezione Lavoro - Sentenza n. 15692 del 20 ottobre 2003

E' COMPETENTE L'ISPETTORATO DEL LAVORO AD EFFETTUARE LA VIGILANZA SULLE IMPRESE DI TRASPORTO.

 
   
 
 
risultati da 1 a 11 di 11       pagina
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it