22 luglio 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Notizie 2018 II semetre
 
Notizie 2018 I semestre
 
Notizie 2017 II semestre
 
Notizie 2017 I semestre
 
Notizie 2016 II semestre
 
Notizie 2016 I semestre
 
Notizie 2015 II semestre
 
Notizie 2015 I semestre
 
Notizie 2014 II semestre
 
Notizie 2014 I semestre
 
Notizie 2013 II semestre
 
Notizie 2013 I semestre
 
Notizie 2012 II semestre
 
Notizie 2012 I semestre
 
Notizie 2011
 
Notizie anni precedenti
 
Comunicazioni
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1864642
 
 
 
Utenti online:
3
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
NOTIZIE  |  NOTIZIE 2014 II SEMESTRE
 
 
 
        
STAMPA QUESTO
ARTICOLO
INVIA L'ARTICOLO
AD UN AMICO
 
 
 
 
Incontro con Guariniello e Porreca a Baronissi (Sa). Il report e le interviste.

     Si è tenuto a Baronissi (Sa) il 12 dicembre 2014 dalle ore 9.30 alle ore 16.30, organizzato dal Centro di formazione Brixia Business Solutions, un incontro con il Procuratore Aggiunto presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Torino, dott. Raffaele Guariniello, al quale ha partecipato anche l’ing. Gerardo Porreca entrambi intervistati al termine dell'incontro da Francesco Tortora, amministratore del Centro di formazione.
     Nell’incontro, che ha avuto la finalità di portare a conoscenza dei partecipanti delle informazioni utili alla comprensione delle fasi di indagini e processuali che si sviluppano a seguito di un infortunio sui luoghi di lavoro, alla presenza di numerosi datori di lavoro, RSPP, tecnici, consulenti ed operatori di sicurezza, il dott. Guariniello ha fatto una carrellata sugli obblighi e le responsabilità delle principali figure interessate alla materia della salute e sicurezza sul lavoro a partire da quella del datore di lavoro ed a finire agli stessi lavoratori, corredando le sue riflessioni con la citazione e l’indicazione di svariate sentenze della Corte di Cassazione.
     Sulla figura del datore di lavoro, dopo aver richiamata la definizione che degli stessi dà il D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. e dopo aver fatto riferimento ai poteri di gestione e di spesa il cui possesso è stato posto dal legislatore alla base di una loro corretta individuazione, il Procuratore ha posto in evidenza come nelle aziende, a seguito delle caratteristiche fissate dal legislatore, si possa riscontrare la presenza sia di un datore di lavoro di diritto che di un datore di lavoro di fatto ed anche di più di un datore di lavoro di fatto. Il Procuratore ha evidenziata, altresì, la complessità della individuazione della figura del datore di lavoro sia nelle nelle società che nella pubblica amministrazione, specie negli istituti scolastici a proposito dei quali ha ricordato quanto accaduto nel liceo Darwin di Torino, ed ha richiamato l’istituto della delega da parte del datore di lavoro ed i requisiti perché la stessa sia considerata valida.
     Guariniello ha quindi attirata l’attenzione dell’uditorio su quella che a suo parere è stata una delle principali novità introdotte dal D. Lgs. n. 81/2008 e cioè l’avere estesa l’applicazione del D. Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni ai casi di omicidio colposo e di lesioni colpose legati a violazioni in materia di salute e di sicurezza sul lavoro con la possibilità di avere un esimente nel caso che venga attuato un modello di organizzazione e di gestione della sicurezza sul lavoro la cui adozione, ha ricordato, comporta altresì il vantaggio per i datori di lavoro di essere esonerati dall’obbligo di vigilare sul corretto espletamento da parte del delegato delle funzioni trasferite. Il Procuratore ha tenuto inoltre ad evidenziare le disposizioni di cui all’art. 299 del D. Lgs. n. 81/2008 sull’esercizio di fatto dei poteri direttivi, alla cui applicazione viene fatto spesso ricorso nei procedimenti penali relativi agli infortuni sul lavoro, con particolare riferimento alla figura del preposto la cui funzione sta assumendo una sempre maggiore rilevanza nell’ambito della organizzazione della sicurezza aziendale.
     In merito alla formazione dei vari operatori della sicurezza il dottor Guariniello, citando delle sentenze della Cassazione che si sono espresse in tal senso, ha posto in evidenza l’importanza di assicurarsi che la stessa sia stata recepita attraverso una seria verifica, ricordando l’indirizzo fornito recentemente dalla giurisprudenza alla luce del quale l’esperienza pregressa del lavoratore non può comunque sostituire l’obbligo della sua formazione.
     Guariniello si è soffermato quindi sugli obblighi e sui compiti del medico competente e dei responsabili dei servizi di prevenzione e protezione indicando gli ultimi indirizzi forniti della Corte di Cassazione per quanto riguarda la individuazione delle loro responsabilità facendo particolare riferimento all'obbligo di collaborazione con i datori di lavoro. Per quanto riguarda, infine, i lavoratori ha tenuto a precisare la posizione che la giurisprudenza sta assumendo negli ultimi tempi nei loro confronti, conforme del resto a quanto richiesto dal legislatore con l’articolo 20 del D. Lgs. n. 81/2008, che mira a pretendere che gli stessi forniscano un maggior contributo nell’ambito della organizzazione della sicurezza nelle aziende e che tengano comportamenti che non compromettano sia la propria sicurezza che quella degli altri lavoratori nei confronti dei quali possono finanche assumere una posizione di garanzia.
     Nell’incontro si è avuto un prolungato dibattito al quale ha preso parte anche l’ing. Porreca e, al termine dello stesso, Francesco Tortora, amministratore del centro di formazione Brixia Solutions, ha intervistato sia il dottor Guariniello, con ripresa video, che l’ing. Porreca al quale ha rivolto una serie di domande alle quali lo stesso, avendo urgenza di lasciare la sala, si è riservato di dare una risposta per iscritto. Le domande rivolte all’ing. Porreca, la cui risposta è possibile leggere in calce, hanno riguardato vari argomenti quali le procedure per l’effettuazione delle indagini relative agli eventi infortunistici, i criteri per la individuazione delle responsabilità per tali eventi, il possesso dei requisiti professionali del medico competente e degli RSPP, i limiti delle responsabilità dei lavoratori, l’esigenza di introdurre la materia della sicurezza nelle scuole e gli effetti che gli Accordi Stato-Regioni sulla formazione hanno avuto sulla preparazione e sulla sicurezza dei lavoratori.

     Vedi l’intervista al dott. Guariniello
     Leggi l’intervista all’ing. Porreca
     Alcune foto dell'incontro

 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it