16 luglio 2018

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Notizie 2018 II semetre
 
Notizie 2018 I semestre
 
Notizie 2017 II semestre
 
Notizie 2017 I semestre
 
Notizie 2016 II semestre
 
Notizie 2016 I semestre
 
Notizie 2015 II semestre
 
Notizie 2015 I semestre
 
Notizie 2014 II semestre
 
Notizie 2014 I semestre
 
Notizie 2013 II semestre
 
Notizie 2013 I semestre
 
Notizie 2012 II semestre
 
Notizie 2012 I semestre
 
Notizie 2011
 
Notizie anni precedenti
 
Comunicazioni
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
1861273
 
 
 
Utenti online:
7
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
NOTIZIE  |  NOTIZIE 2013 II SEMESTRE
 
 
 
        
STAMPA QUESTO
ARTICOLO
INVIA L'ARTICOLO
AD UN AMICO
 
 
 
 
Istituita dal Senato la nuova Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro.

     Istituita dal Senato la nuova Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro con particolare riguardo al sistema della tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.La Commissione avrà il compito istituzionale di indagare sul fenomeno degli infortuni e delle morti sul lavoro e su quello delle malattie professionali soprattutto per quanto riguarda l'inquinamento da amianto.
     Secondo il Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi: "Il voto unanime in sede deliberante sulla istituzione di una Commissione di inchiesta sugli infortuni nel lavoro e sulle malattie professionali rappresenta una significativa volontà comune di tutti i gruppi parlamentari di concorrere ad aggredire le situazioni patologiche nel mercato del lavoro italiano. In esso esiste un dualismo tra aree iper-regolate ed aree iper-sregolate nelle quali ultime spesso si evidenziano anche profili di ordine pubblico".
     "La Commissione", ha proseguito Sacconi, "dovrà considerare le une e le altre al fine di verificare anche la congruità della complessa regolazione in essere rispetto all'obiettivo di una diffusa propensione sostanzialistica a tutto ciò che fa più sicuro il lavoro. Allo stesso tempo dovranno essere individuati i modi con cui sradicare quelle zone franche che in diversi ambiti territoriali, da Prato a Rosarno, appaiono così resistenti alla legalità a causa di diversi fattori. Semplificazione da un lato ed incisive attività repressive dall'altro possono essere due facce della stessa medaglia, quella di un lavoro sicuro in contesti produttivi trasparenti e competitivi".

     Torna alle Notizie

 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it