16 settembre 2019

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Quesiti
 
La mia risposta ai quesiti
 
>Applicazione D. Lgs. 81/2008
 
>Campo di applicazione
>Cantieri
>Valutazione rischi DVR - DUVRI
>Formazione
 
 
>RLS - RLST
>SPP - RSPP
>Obblighi datori lavoro
>Obblighi preposti
>Obblighi lavoratori autonomi e imprese familiari
>Obblighi dei noleggiatori e concedenti in uso
>Medico competente
>Società
>Sanzioni
 
>Applicazione D. Lgs. 494/1996
 
>Applicazione D. Lgs. 758/1994
 
>Applicazione D. Lgs. 626/1994
 
>Applicazione norme generali
 
>Sicurezza del cantiere edile
 
>Macchine - attrezzature - impianti
 
>Vigilanza
 
La risposta a quesiti rivolti a altri
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
Curiosità
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
2097959
 
 
 
Utenti online:
4
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
QUESITI  |  LA MIA RISPOSTA AI QUESITI  |  APPLICAZIONE D. LGS. 81/2008  |  FORMAZIONE 
 
 
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (509): sulla verifica “in ogni istante” dell'aggiornamento effettuato nel quinquennio antecedente, di cui all'Accordo del 7/7/2016, anche per l'aggiornamento dei lavoratori.

La regola introdotta dall’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 in base alla quale in ogni istante bisogna potere dimostrare di aver partecipato nell’ultimo quinquennio a corsi di aggiornamento per un numero di ore non inferiore a quello minimo previsto vale anche per l’aggiornamento dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro? Come si calcola inoltre il quinquennio nel caso della formazione dei lavoratori?
Risposta a cura di G. Porreca
     Il lettore che ha formulato il quesito fa riferimento alla regola che ha introdotto l’ultimo Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 sulla formazione degli RSPP e ASPP nel rispetto della quale gli stessi, per potere esercitare la loro funzione, devono potere dimostrare in ogni istante di avere partecipato, nell’arco dei cinque anni antecedenti all’istante medesimo, a corsi di formazione per un numero di ore non inferiore a quello minimo previsto dall’Accordo stesso e chiede,
....................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (508): sulla possibilità di aggiornarsi in materia di salute e sicurezza sul lavoro partecipando a convegni o seminari..

Con riferimento a quanto stabilito dall'Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016 circa la possibilità per i coordinatori per la progettazione e per l'esecuzione di aggiornarsi anche attraverso la partecipazione a convegni o seminari, quali sono gli elementi che differenziano i convegni e i seminari fra loro e per quali caratteristiche questi si distinguono dai corsi di formazione in materia di salute e sicurezza su lavoro?
Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito formulato da una lettrice riguarda la possibilità di sostituire la frequenza di corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro con la partecipazione a convegni e seminari, un argomento questo molto discusso e non pienamente condiviso dagli operatori del settore compreso lo scrivente il quale, nella veste di relatore o di docente, ha partecipato a centinaia di convegni e corsi di formazione. La disposizione che per prima ha introdotta la facoltà di ,
....................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (503): sulla formazione del datore di lavoro per la conduzione di particolari attrezzature di lavoro e il montaggio di ponteggi.

Il datore di lavoro è obbligato a partecipare ai corsi di formazione specifica relativi all'uso di particolari attrezzature di lavoro e per le operazioni di montaggio e smontaggio di ponteggi fissi così come avviene per i lavoratori?
Risposta a cura di G. Porreca
     Il dubbio espresso dal lettore che ha formulato il quesito riguardante l’abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lavoro di cui all’articolo 73 comma 5 del D. Lgs. n. 81/2008. è certamente legato al fatto che la richiesta di abilitazione alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro e cioè di quelle attrezzature che richiedono conoscenze e responsabilità particolari di cui all'articolo 71 comma 7 dello stesso D. Lgs. n. 81/2008 è rivolta specificatamente ai lavoratori. Secondo l’art. 73 di tale D. Lgs. infatti,
....................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (500): sull'obbligo di abilitazione alla conduzione di attrezzature da parte dei meccanici che devono provarle dopo averle sottoposte a riparazione o manutenzione.

I meccanici della mia officina che si recano presso aziende o cantieri edili per provvedere alla riparazione o manutenzione di attrezzature di lavoro di cui all’Accordo Stato Regioni del 22/2/2012 (apparecchi di sollevamento, escavatori, pale caricatrici, carrelli elevatori, ecc.) e che devono poi provarle sul posto devono essere in possesso dell’abilitazione alla conduzione prevista dallo stesso Accordo per le varie categorie di attrezzature? 
     Risposta a cura di G. Porreca
     Quesiti analoghi a quello che si riscontra sono già pervenuti in passato quali quelli individuati con il n. 369 , con il n. 319  e con il n. 419. Questo al quale si dà riscontro ora è un quesito che riguarda l'obbligo o meno da parte dei meccanici di un'officina di abilitarsi alla conduzione di quelle attrezzature di lavoro che devono provare dopo aver fatto sulle stesse degli interventi di riparazione o manutenzione. L'Accordo al quale bisogna fare riferimento è....................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (499): sull'addestramento degli operatori addetti all'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici esterbi in una società sportiva dilettantistica a cura di G. Porreca.

Sono il responsabile di una società sportiva dilettantistica. Avendo la società l'obbligo di dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno e di formare dei lavoratori per il suo utilizzo può la società direttamente al suo interno provvedere ad addestrare il personale addetto all'utilizzo di tale apparecchiatura affidandolo al medico competente di cui al D. Lgs. n. 81/2008?
     Risposta a cura di G. Porreca
     Il quesito formulato dal lettore riguarda l’utilizzo di un defibrillatore semiautomatico esterno e cioè di quel dispositivo salvavita con il quale è possibile soccorrere una persona che è stata colpita da una fibrillazione cardiaca e che è in grado di riconoscere e interrompere tramite l'erogazione di una scarica elettrica le aritmie responsabili di un arresto cardiaco, quali la fibrillazione ventricolare e la tachicardia ventricolare nonché le modalità per la formazione e l’addestramento di coloro che sono incaricati di utilizzarli al meglio. La materia di cui al quesito....................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (498): sulla validità dell’aggiornamento dei RSPP come aggiornamento dei formatori. a cura di G. Porreca.

In applicazione dell’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 e dei crediti formativi dallo stesso Accordo introdotti, è valido o no l’aggiornamento fatto da un responsabile del servizio di prevenzione e protezione come aggiornamento per formatore qualificato in materia di salute e sicurezza sul lavoro?

Risposta a cura di G. Porreca
     Si è già avuto modo in passato di sottolineare alcune criticità sull’Accordo raggiunto nella seduta del 7/7/2016 nell’ambito della Conferenza permanente per i rapporti fra Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano (in seguito per semplicità Conferenza Stato Regioni). Ora se ne segnala un’altra nel rispondere ad un quesito formulato da un lettore che svolge l’attività sia di RSPP che di formatore qualificato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ai sensi del Decreto Interministeriale 6/3/2013, il quale ha la necessità di.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (495): sulla possibilità da parte del datore di lavoro di aggiornare i preposti in modalità e-learning a cura di G. Porreca.

Con riferimento all’ultimo quesito, dalla cui risposta è emerso che il datore di lavoro può organizzare direttamente come soggetto formatore corsi di aggiornamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro per i preposti della propria azienda senza essere in possesso dell’accreditamento presso la Regione, la domanda ora è ma tale aggiornamento può essere impartito in modalità e-learning?
Risposta a cura di G. Porreca
     Questo quesito fa seguito all’ultimo quesito individuato con il n. 494 e inserito nella rubrica dei quesiti sull’applicazione del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, con il quale è stato chiarito che il datore di lavoro può organizzare direttamente come soggetto formatore corsi di aggiornamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro per i preposti della propria azienda senza essere in possesso dell’accreditamento presso la Regione ed ora un lettore chiede di precisare se tale aggiornamento dei preposti il datore di lavoro può farlo anche ricorrendo alla modalità e-learning. Anche questa volta.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (494): sulla organizzazione dell'aggiornamento dei preposti e sulla durata dei relativi corsi a cura di G. Porreca.

Gestisco un centro di formazione e sono stato incaricato da un’azienda di organizzare un corso di aggiornamento dei preposti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. E’ vero che per impartire tale aggiornamento, come mi è stato riferito da qualcuno, il centro deve essere in possesso dell’accreditamento della Regione? La durata del corso di aggiornamento dei preposti, inoltre, considerato che la loro formazione è “aggiuntiva “ rispetto a quella dei lavoratori, deve essere di 6 o di 12 ore (6 come lavoratore + 6 ore per il ruolo di preposto)?
Risposta a cura di G. Porreca
     Oggetto del quesito al quale si dà riscontro è l’aggiornamento dei preposti e il lettore che lo ha formulato e che gestisce un centro di formazione chiede in particolare di sapere se per organizzare il corso di aggiornamento deve essere accreditato presso la Regione e di conoscere, considerato che la formazione dei preposti è “aggiuntiva” rispetto a quella dei lavoratori, se la durata del corso di aggiornamento di tali figure deve essere di 6 ore o di 12 ore e cioè 6 come lavoratore e 6 come preposto. Per rispondere al quesito è opportuno.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (493): sull'aggiornamento dei lavoratori addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell'emergenza a cura di G. Porreca.

Gli addetti alla prevenzione incendi e lotta antincendio devono aggiornare la loro formazione secondo le disposizioni vigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ma quale è il riferimento normativo per quanto riguarda la periodicità dell’aggiornamento nonché la durata e i contenuti dei corsi da frequentare?
Risposta a cura di G. Porreca
     Oggetto del quesito al quale si dà riscontro è l’aggiornamento dei lavoratori addetti alla prevenzione incendi, alla lotta antincendio ed alla gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro e il lettore che lo ha formulato chiede in particolare di volere conoscere quali sono i riferimenti normativi che riguardano la durata e i contenuti dei corsi di aggiornamento e la periodicità dell’aggiornamento stesso il che ci spinge a fare il punto sulla situazione facendo presente che in passato si è già dato riscontro a un quesito analogo il n. 191 pubblicato su questo stesso sito.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (492): suila formazione in materia di sicurezza sul lavoro di un partecipante a un corso di formazione professionale e sul rilascio dell'attestato di frequenza a cura di G. Porreca.

Un ente di formazione professionale mi ha chiesto, in qualità di formatore qualificato ex D. M. 6/3/2013, di effettuare la formazione ad un allievo di un corso di formazione professionale. Tale formazione però non verrebbe impartita da me per conto dell'ente che sta provvedendo alla formazione professionale, ma sarebbe impartita da me direttamente all'allievo. Posso rilasciare in tal caso l’attestato di formazione e di verifica finale di apprendimento di cui all’accordo Stato Regioni del 21/12/2011? 
Risposta a cura di G. Porreca
      Il quesito formulato dal lettore è analogo a quello pervenuto al sito ed inserito con il n. 423 nella rubrica dei quesiti sull’applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i con il quale il responsabile del servizio di prevenzione e protezione di un’azienda aveva chiesto se poteva formare i lavoratori dipendenti dell’azienda stessa e se poteva al termine della formazione rilasciare l’attestato di frequenza e della verifica di apprendimento previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Nel caso di quest’ultimo quesito a formulare la stessa domanda è stato un formatore qualificatosi secondo il D. M. 6/3/2013 al quale.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (489): suila organizzazione di corsi di addestramento per la conduzione di carrelli elevatori a cura di G. Porreca.

Sono il RSPP di un’azienda che per svolgere la propria attività deve utilizzare dei carrelli elevatori a forche. Il datore di lavoro mi ha chiesto di addestrare alcuni lavoratori dell’azienda alla conduzione di tali attrezzature. Posso svolgere tale formazione e rilasciare i relativi attestati, considerato che esercito l’attività di RSPP da più di tre anni e che ho un esperienza in materia di formazione più che triennale?
     Risposta a cura di G. Porreca
    Per rispondere al quesito formulato dal lettore, finalizzato a conoscere se lo stesso all’interno dell’azienda presso la quale svolge la propria attività di RSPP può addestrare dei lavoratori per la conduzione dei carrelli elevatori utilizzati nell’azienda medesima, è necessario rivedere quanto stabilito in merito dall’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 22/2/2012 con il quale, in attuazione dell’articolo 73 comma 3 del D. Lgs. n. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i.,...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (488): suila formazione dei lavoratori neoassunti in materia di salute e sicurezza sul lavoro a cura di G. Porreca.

Per quanto riguarda la formazione dei lavoratori neoassunti è sempre valido quanto riportato al punto 10 dell' Accordo Stato regioni del 21/12/2011 inerente le disposizioni transitorie di prima applicazione, il cui relativo percorso formativo deve essere completato entro e non  oltre 60 giorni dalla assunzione?
     Risposta a cura di G. Porreca
     Lo scrivente in passato ha già dato riscontro ad un quesito analogo riguardante la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro dei lavoratori neoassunti, quesito consultabile con il numero 241 nella rubrica dei quesiti sulla’applicazione del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. di questo stesso sito per cui, per rispondere al quesito formulato dal lettore in questa occasione, ritiene di rinnovare le stesse osservazioni già formulate in quella circostanza. L’obbligo da parte del datore di lavoro di ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (480): sui vadilità della formazione di un lavoratore trasferito in un'altra azienda a cura di G. Porreca.

Un lavoratore che si licenzia da una ditta per essere assunto da un'altra ditta con le stesse mansioni precedenti di autista, può utilizzare presso la nuova azienda la formazione già ricevuta dalla precedente ditta? 
     Risposta a cura di G. Porreca
        I quesiti che pervengono dai lettori riguardanti la formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro tengono banco a quanto pare e questo sta a significare da un lato che vi è una sempre maggiore attenzione, come è giusto che sia, verso una materia che è fondamentale per la prevenzione nei luoghi di lavoro e dall’altro a testimoniare che le indicazioni fornite in merito dalle norme e dagli Accordi non sono sempre chiare ma richiedono spesso dei chiarimenti per una loro corretta applicazione. Questa volta...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (478): sui requisiti dei docenti per l'abilitazione degli operatori di particolari attrezzature di lacoro a cura di G. Porreca.

L'azienda presso la quale ricopro il ruolo di RSPP ha necessità di effettuare l'aggiornamento  degli operatori  addetti alla conduzione di gru su autocarro. Posso effettuare  la docenza e rilasciare i relativi attestati o per farlo devo essere qualificato ai sensi del D.I. 6/3/2013? Negli anni ho già effettuato corsi per conduttori di  gru su autocarro.
     Risposta a cura di G. Porreca
        Il quesito formulato dal lettore e il dubbio espresso nello stesso sono legati certamente al fatto che, come è noto, l’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016, benché riguardasse la formazione degli RSPP e ASPP, ha comunque provveduto a fornire anche delle disposizioni integrative e correttive della disciplina generale sulla formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro e a dare più in particolare delle indicazioni sui requisiti che devono possedere in generale i docenti impegnati nella formazione stessa.  Per rispondere al quesito ...................

 
   
 
Quesito D. Lgs. 81/08 (477): sul numero massimo di partecipanti ai corsi di aggiornamento per i CSP e i CSE dopo l'entrata in vigore dell'Accordo Stato Regioni sulla formazione degli RSPP/ASPP del 7/7/2016 a cura di G. Porreca.

Quale è il numero massimo di partecipanti ai corsi di aggiornamento per coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori dopo l’entrata in vigore dell’Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 sulla formazione degli RSPP/ASPP? Sessanta o trentacinque come indicato nell’Accordo stesso? 
Risposta a cura di G. Porreca
       E’ un quesito questo formulato certamente per l’avvicinarsi del 15 maggio 2018, data di scadenza del secondo quinquennio dopo l’entrata in vigore del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, entro la quale dovranno completare il secondo aggiornamento i coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) e i coordinatori in fase di esecuzione (CSE) che si sono formati prima della data di entrata in vigore del decreto legislativo stesso e cioè prima del 15 maggio 2008...................

 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 150       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it