05 aprile 2020

Home
 
Presentazione
 
Notizie
 
Notizie 2020 I semestre
 
Notizie 2019 II semestre
 
Notizie 2019 I semestre
 
Notizie 2018 II semetre
 
Notizie 2018 I semestre
 
Notizie 2017 II semestre
 
Notizie 2017 I semestre
 
Notizie 2016 II semestre
 
Notizie 2016 I semestre
 
Notizie 2015 II semestre
 
Notizie 2015 I semestre
 
Comunicazioni
 
Quesiti
 
Repertorio delle sentenze
 
Approfondimenti
 
Linee guida e Manuali
 
Norme e prassi
 
Convegni e Seminari
 
Corsi
 
Rassegna stampa
 
Link utili
 
Da altri siti
 
E' accaduto
 
Curriculum personale
 
Dicono di noi
 
 

Accessi:
2203411
 
 
 
Utenti online:
4
 
 
  HOME CONTATTI Iscrizione
gratuita alla

NEWSLETTER
 
CERCA NEL SITO

Cerca
NOTIZIE  |  NOTIZIE 2020 I SEMESTRE 
 
 
 
In tempi di Covid 19 restiamo tutti a casa ma attenti alla prevenzione.

L’emergenza Covid 19 e le ultime misure adottate per il contrasto all’epidemia da Coronavirus ci hanno imposto di rimanere tutti a casa per cui è il momento di pensare anche a restarci nella maniera più sicura possibile e di adottare idonee misure di prevenzione contro i pericoli che potrebbero presentarsi. L’Inail ha fornito una serie di consigli per proteggersi da insidie e pericoli nei lavori ordinari e straordinari fatti in casa.

 
   
 
Istruzioni dell'INL ai propri uffici periferici sulla valutazione dei rischi in emergenza Covid-19.

L'INL, in una nota indirizzata agli Ispettorati interregionali e territoriali del lavoro e per conoscenza al Comando Carabinieri per la tutela del lavoro, all’INPS e all’INAIL, ha fornito ai dirigenti della propria amministrazione dei chiarimenti in merito agli adempimenti datoriali sulla valutazione del rischio riconducibile all’emergenza coronavirus e sulla redazione del relativo Documento di Valutazione del Rischio (DVR).

 
   
 
Il meglio dei quesiti.

Dalla rubrica dei quesiti sull'applicazione del D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. si ripropone uno dei quesiti più letti negli ultimi mesi. "Quali sono i provvedimenti che devono adottare il committente e il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione nel caso in cui in un cantiere un’impresa affidataria  commetta delle irregolarità nel trasferire ad alcune ditte subappaltatrici dei lavori avuti in appalto?" La risposta a cura di G. Porreca.

 
   
 
Sentenza Cassazione (631): Sulla marcatura CE come garanzia assoluta di sicurezza - Sez. IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

E' tornata la Corte di Cassazione, in una recente sentenza della IV Sezione penale, a esprimersi sul se la presenza su di una macchina industriale della marcatura di conformità CE serva o meno a garantire in assoluto la sua sicurezza e se essa esonera il datore di lavoro dalle sue responsabilità nel caso di un infortunio occorso nell'utilizzo della stessa. Il testo della sentenza e il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Non ricevi più la newsletter?

Se sei iscritto alla newsletter di porreca.it ma non la ricevi più o se hai cambiato indirizzo e hai dimenticato di comunicarlo alla redazione del sito ma vuoi comunque continuare a riceverla rinnova o aggiorna l'iscrizione cliccando qui.

 
   
 
Elaborato dall'Ordine degli Ingegneri di Roma un vademecum per i cantieri temporanei o mobili a seguito di emergenza Covid-19.

Elaborato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, in collaborazione con la “Dei - Tipografia del Genio Civile”, un “Vademecum per i cantieri temporanei e mobili a seguito emergenza Coronavirus (COVID-19). Quali applicazioni per i cantieri?”. E' una linea guida che ha l'obiettivo di favorire la prevenzione e la tutela della salute nei cantieri che stanno continuando le proprie attività in questa fase emergenziale.

 
   
 
Una informativa dal Ministero della Salute sul contagio e sulla diffusione del coronavirus Covid-19.

Il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, durante una conferenza stampa in Protezione civile, ha fornito delle informazioni sulle modalità di contagio del coronavirus Covid-19 per via aerea attraverso la saliva e per contatto e sulla sua sopravvivenza sulle superfici degli oggetti. Ha richiamato e raccomandato il rispetto del decalogo del Ministero della Salute.

 
   
 
Sentenza Cassazione (630): Sulla concreta e adeguata attuazione delle misure di sicurezza previste nel Duvri - Sez. IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

Negli appalti interni il committente datore di lavoro è tenuto non solo a prevedere nel documento unico di valutazione dei rischi interferenziali le misure di prevenzione da adottare ma anche a verificare che le stesse siano state concretamente messe in atto.  E' quanto discende dalla lettura di una recente sentenza della Corte di Cassazione. Il commento a cura di G. Porreca.

 
   
 
Siglato un protocollo per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri edili.

Siglato fra il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, l''Anas e le parti sociali un protocollo per il contenimento della diffusione del Covid–19 nei cantieri edili con l’obiettivo di fornire indicazioni operative finalizzate a incrementare l’efficacia delle misure precauzionali prescritte dal legislatore e dall’Autorità sanitaria. Le misure sono destinate ai titolare dei cantiere edile e si estendono a tutte le imprese presenti nello stesso.

 
   
 
Coronavirus: forniti dall’Inail chiarimenti sulla tutela del personale sanitario.

L’Inail, con una propria nota, ha fornito dei chiarimenti sulla tutela del personale di qualsiasi struttura sanitaria pubblica o privata. L'Istituto ha precisato che le affezioni morbose da Covid-19 di medici, infermieri e di altri operatori dipendenti del Servizio sanitario nazionale e da qualsiasi altra struttura sanitaria assicurata contratte nell’ambiente di lavoro o a causa dello svolgimento dell’attività lavorativa sono tutelate a tutti gli effetti come infortuni sul lavoro.

 
   
 
Coronavirus: consigli dall'ISS per l’igiene dell’aria e delle superfici negli ambienti chiusi.

L'ISS, Istituto Superiore di Sanità, ha pubblicato un poster, curato dal Gruppo di Studio Nazionale Inquinamento indoor dell’Istituto con il quale ha fornito una serie di raccomandazioni utili sempre ma in particolar modo in questo momento in cui l’igiene dell’aria e delle superfici deve essere più accurata  

 
   
 
Sottoscritto dal Pesidente del Consiglio e dalle parti sociali un Protocollo per le misure di contenimento del Covid-19 negli ambienti di lavoro.

Sottoscritto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dalle parti sociali un Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro in attuazione della misura, contenuta all’articolo 1 del DPCM 11 marzo 2020, che, in relazione alle attività professionali e alle attività produttive, ha raccomandato intese tra organizzazioni datoriali e sindacali. Leggi il protocollo.

 
   
 
Estese a tutta l’Italia le limitazioni per le aree più colpite dal COVID-19.

E’ stato pubblicato sulla G.U. del 9/3/2020 il DPCM 9/3/2020 con il quale sono state estese a tutta l’Italia le misure già previste dal precedente DPCM dell’8/3/2020 per contrastare il COVID-19 e sono state fornite nuove indicazioni per il contenimento del virus su tutto il territorio nazionale. Non ci saranno più una zona rossa o le zone 1 e 2, ma ci sarà solo l'Italia come zona protetta. Il DPCM è in vigore da oggi 10/3/2020.

 
   
 
Sentenza Cassazione (629): Sull'obbligo di chi ordina di fare un lavoro di controllare che venga fatto in sicurezza - Sez. IV penale - Commento a cura di G. Porreca.

In materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro chi in concreto ordina di effettuare un lavoro senza impartire direttive su come eseguirlo ha il dovere di accertarsi che le attività siano svolte nel rispetto delle norme antinfortunistiche. E' la massima che discende dalla lettura di una recente sentenza della Sezione IV della Corte di Cassazione. Il commento a cura di G. Porreca

 
   
 
Interpello Commissione n. 2.2020 del 20.02.2020 (Diritto ad usufruire del servizio di mensa o sostitutivo del RLS nel pubblico impiego)

Il Ministero del Lavoro con l’interpello n. 2/2020 del 20/2/2020, in risposta a un quesito dell'Unione sindacale di base Pubblico impiego, ha fornito il proprio parere in merito alla problematica "se i permessi ex art. 50 D. Lgs. n. 81/2008 e C.C.Q. del 10.07.1996 fruiti per adempiere alle funzioni di RLS devono essere considerati servizio  a tutti gli effetti anche ai fini del diritto alla fruizione del servizio di mensa o sostitutivo".

 
 
   
 
 
risultati da 1 a 15 di 52       pagina successiva
 
Login per la banca dati
USERNAME
PASSWORD
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER
 
FORMULA UN QUESITO
 
LA MIA RISPOSTA
AI QUESITI
 
 
 
CLIPPING Clipping
Per inserire un articolo cliccare sull'icona accanto al suo titolo. Per visualizzarli cliccare su "Clip".
 
 
   
 
HOME    |    CONTATTI    |    MAPPA SITO    |    PRIVACY    |    © CREDITS
P. IVA: 06884130722
Localizazzione indirizzo IP generata da lgnet.it